Ferrovie, parte dalla Regione Toscana la riorganizzazione del servizio

PISA – Un pacchetto di interventi per razionalizzare, velocizzare e modernizzare il servizio ferroviario in Toscana. Li ha decisi la giunta regionale nella seduta di ieri.

Il provvedimento riguarda la linea Firenze-Lucca-Viareggio, la Firenze-Pisa aeroporto, la Arezzo-Firenze e complessivamente tutte le linee diesel, sulle quali transiteranno sei nuovi treni Minuetto.

Per quello che ci riguarda piu’ da vicino, la tratta Firenze-Pisa aeroporto viene stabilita una riorganizzazione del servizio a seguito dei lavori per la realizzazione del People mover di Pisa. Nonostante i lavori resteranno attivi i collegamenti diretti fra Firenze e Pisa centrale, operati con treni Regiostar. Non sarà possibile proseguire fino a Pisa aeroporto, ma i treni continueranno la loro corsa fino a Livorno.

“Si tratta – spiega l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli – di una rimodulazione del servizio, che giunge dopo un serio monitoraggio ed una accurata riflessione condotta anche confrontandoci con l’utenza, che punta a razionalizzarlo e renderlo più efficiente. Sono soprattutto due gli aspetti significativi: il mantenimento in funzione delle piccole stazioni lungo la linea Firenze-Pistoia-Lucca-Viareggio e lo scambio di materiale rotabile con il Piemonte, che ci consentirà di ovviare almeno in parte ai ritardi nella fornitura di nuovo materiale diesel dovuti al blocco della gara di Trenitalia per l’acquisto dei 12 nuovi treni diesel richiesti dalla Regione Toscana, al fine di migliorare il servizio sulle linee non elettrificate, dove da troppo tempo si concentrano i maggiori disagi per gli utenti”.

Fonte: Regione Toscana

20131001-011851.jpg

By