Il festival “Tutto il Possibile”. Animazione e divertimento per il 29 e 30 Luglio a Volterra

Volterra – Molti gli appuntamenti in programma per questo fine settimana a Volterra. Un weekend ricco di animazione.

Un ricco programma che prevede:

Sabato 29 luglio a Volterra, dalle ore 11,00 alle Logge dei Priori, laboratorio gratuito sulla Narrazione condotto da Anna Meacci. Dalle 19,30 per le vie del centro il cantastorie Felice Pantone in “Una Goccia Cantata”. L’attore cantastorie venerato dai grandi artisti, una pietra miliare del teatro di strada italiano. Alle 21,00,Palazzo dei Priori, Anna Meacci in Performance finale del Laboratorio.

Sabato 29 luglio a A Castelnuovo val di Cecina, alle 21,30 nel giardino comunale di Piazza Matteotti, Toscana Folk Studio in “Le Cantore, dalla Toscana al Mondointero”. Con Angela Batoni, Susy Bellucci, Lisetta Luchini, Chiara Riondino.

Domenica 30 luglio a Volterra, dalle 19,45, percorso interno della Pinacoteca, “Sedia contro Sedia”. 7 attori per 7 spettatori con spettacoli di 5 minuti a ripetizione. Esperienza di vicinanza. Alle 21,30 in Piazza San Giovanni,  Anna Meacci in “Volevo Fare la DJ”. Viaggio tragicomico nella colonna sonora della nostra vita.

Sotto la direzione artistica di Andrea Kaemmerle, il festival prende il nome di “Tutto il possibile”: parteciperanno 55 musicisti, 11 attori, 7 attrici , 8 cantanti 3 poeti, 3 giornalisti, un critico cinematografico, un’artigiana/scenografa , un cantastorie e 5 tecnici , ciascuno con la sua arte e con il suo mestiere, faranno tutto il possibile perché anche questo anno “Volterra Teatro” sia occasione di incanto, bellezza e terreno fertile per emozioni e buoni pensieri.

Progetto sostenuto e finanziato dai Comuni di Volterra, Pomarance, Montecatini e Castelnuovo Val di Cecina e Regione Toscana. Organizzazione: Associazione Internazionale di Teatro Guascone.

«Questa volta – spiega Andrea Kaemmerle – sarà un festival corsaro, fatto di tante bellissime piccole perle gettate per aria per creare un nuovo cielo stellato. Corsaro perché molto avventuroso, leggermente impertinente e fatto di incursioni poetiche. Un assalto teatrale con galee leggere ed agili. Piccole tempeste e qualche brutta nuvola hanno chiesto al destino di portarci a solcare la meravigliosa Val di Cecina, un mare giallo con Volterra che emerge tra le onde di grano.
Come in tutte le imprese corsare abbiamo chiamato in adunata i colleghi ed i compagni di viaggio che da 30 anni camminano con Guascone Teatro. Ve li faremo conoscere e credo vi piaceranno molto. Ne vedrete delle belle perché il festival è così prestigioso ed i luoghi sono così belli che la ciurma sarà composta da tante persone».

Nel calendario si avrà modo di scoprire la mappa con tutti i segreti. «Era un azzardo ed abbiamo azzardato – aggiunge Kaemmerle – e sono felice di essere riuscito ad imbarcare in questa traversata grandi artisti di generazioni lontanissime».

Si spazia tra i talenti giovani che fanno questo mestiere da 7 anni ai grandi maestri che da più di 50 anni tengono fermo il timone contro gli assalti di superficialità ed imbarbarimento.

Sarà un festival semplice, onesto, umano e molto ironico. Il consiglio al pubblico: «fatevi sedurre da questo vascello vagabondo con la cambusa piena di arte e letteratura, rischiate solo di sentirvi ancora meglio». Parola di Andrea Kaemmerle.

Tutti i giorni dalle 10,30 sarà attiva la mostra di Brunella Tegas “I Quadritos”, nello spazio espositivo sotto le Logge di Piazza dei Priori.

Gli spettacoli, i laboratori e le iniziative sono tutti ad ingresso gratuito tranne “Lisciami” il 25 luglio al Teatro Persio Flacco e Le Sorelle Marinetti il 26 luglio sempre al Persio Flacco ad euro 5. Informazioni al 3280625881-3203667354. Programma completo su www.guasconeteatro.it.

By