Fibonacci. Pieroni (PD): “Bene l’impegno a far conoscere la figura del grande matematico pisano”

PISA – L’aula del Consiglio regionale ha approvato all’unanimità nella seduta di ieri l’atto con cui si chiede l’impegno della Regione per far conoscere la figura e l’operato di Leonardo Fibonacci.

“Credo che far uscire l’opera e le intuizioni di Fibonacci dalla cerchia ‘degli addetti ai lavori’ sia un intento più che condivisibile – spiega Andrea Pieroni, consigliere regionale –. Già come Provincia di Pisa ci eravamo spesi per valorizzare questa grande figura anche attraverso la collaborazione con l’associazione La Limonaia; ho appoggiato, dunque, la mozione presentata dai colleghi dell’opposizione, perché in linea con un impegno che ho seguito personalmente iniziato negli anni scorsi”.

Leonardo Fibonacci nacque nell’epoca in cui la repubblica marinara pisana era al suo apice, potenza economica e culturale, lo studioso ha il merito di aver portato in Europa la matematica moderna nel momento in cui era culla del pensiero scientifico moderno. La toponomastica pisana reca tracce indelebili di Fibonacci: la famosa sequenza di numeri è iscritta nella lunetta della facciata della chiesa di San Nicola; oltre ad un istituto comprensivo che porta il suo nome, un polo didattico universitario e un laboratorio.

“Ringrazio il presidente Giani – conclude Pieroni – che ha subito accolto il mio invito di attivarsi, come Consiglio regionale, per proporre iniziative in ricordo di Fibonacci già il 23 novembre in occasione del Fibonacci day che da anni si celebra soprattutto in contesti universitari ed accademici”.

By