Filippeschi: “Poste Italiane deve fare retromarcia sulla chiusura degli uffici”

PISA – Poste deve fare retromarcia sulla chiusura degli uffici nei piccoli comuni e anche sul trasferimento a Firenze delle funzioni del Centro meccanizzazioni postale di Ospedaletto”, lo ha detto il Sindaco di Pisa marco Filippeschi riferendosi al piano di riorganizzazione presentato da Poste Italiane.

Per questo aspettiamo notizie positive dall’incontro fra i sindacati e l’azienda, ma se non dovessero arrivare siamo pronti a riprendere la mobilitazione accanto ai lavoratori”. Spero che la mobilitazione in piedi da mesi e le proteste di questi giorni – ha aggiunto Filippeschi – scongiurino una scelta assolutamente priva di logica, come il trasferimento del Cmp, che significherebbe la perdita di 130 posti di lavoro e la chiusura del centro di riferimento di tutta la Toscana costiera per quanto riguarda lo smistamento: una struttura all’avanguardia, realizzata un paio di anni fa e su cui sono stati investiti circa 10 milioni di euro. È necessario anche riaprire il confronto sulla chiusura di tanti uffici postali nei comuni e nelle frazioni periferiche, servizi fondamentali per i cittadini più deboli, coinvolgendo anche le amministrazioni comunali interessate”.

You may also like

By