Fine settimana ricco di appuntamenti al teatro Verdi: di scena le opere verdiane

PISA – Ben due gli appuntamenti in programma questo fine settimana al Teatro Verdi per il ciclo di incontri “Opera e Dintorni”, entrambi legati a Giuseppe Verdi, la cui opera La Traviata sarà poi di scena la settimana successiva, secondo titolo del cartellone lirico. Venerdì pomeriggio (9 novembre, ore 18), in Sala “Titta Ruffo”, verrà presentato il libro di Franco Donatini “Giuseppe Verdi e Teresa Stolz. Un legame oltre la musica”, uscito quest’anno per i tipi della Mauro Pagliai Editore. Nel suo libro Franco Donatini (docente di Energia Geotermica all’Università di Pisa e autore di numerose e notevoli pubblicazioni scientifiche, qui alla sua quarta prova narrativa) indaga tutti gli aspetti della relazione fra Giuseppe Verdi e la celebre cantante boema a lui contemporanea Teresa Stolz, partendo dai carteggi e dalle documentazioni d’archivio. Prediligendo un taglio narrativo più che saggistico, l’autore ci restituisce così, in maniera non scontata e coinvolgente, gli ultimi trent’anni della vita di Giuseppe Verdi, il ritratto di una donna di grandi capacità artistiche e umane, una storia d’amore piena di rispetto, pudore e generosità. Venerdì pomeriggio del libro parleranno la letterata Paola Pisani Paganelli, il critico musicale Gregorio Moppi e l’autore Franco Donatini. È previsto un saluto del Sindaco di Pisa. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Dannunziana e con l’Associazione Pisana Amici della Lirica “Titta Ruffo”nell’ambito delle celebrazioni del proprio quarantennale. Sabato mattina (10 novembre), invece, alle ore 11, nel Foyer del teatro, terzo appuntamento con le presentazioni delle opere in cartellone. Argomento della conversazione sarà La Traviata, in scena a Pisa il 16 e 18 novembre, amatissimo capolavoro verdiano e sua ultima opera prettamente belcantista, spartiacque fra il modello primo-ottocento ancora legato a una dimensione vocale ‘idealizzata’ dell’opera e la nuova via ‘realistica’, che Verdi stesso percorrerà nella seconda metà del secolo. Dell’opera parleranno il Maestro direttore e concertatore Bruno Aprea e il regista Paolo Trevisi; coordina il direttore artistico del teatro Marcello Lippi. Alla fine della conversazione, verrà offerto un aperitivo.
L’ingresso, sia venerdì pomeriggio che sabato mattina, è libero. Per informazioni Teatro di Pisa tel 050 941111 e www.teatrodipisa.pi.it

By