Una folla fragorosa a colpi di Prinz per l’ultimo saluto a Niki Giustini. “Niki, facci ridere anche da lassù”. Sabato prossimo subito una serata per ricordarlo

MIGLIARINO PISANO – Tante lacrime, applausi e commozione per l’ultimo saluto al comico pisano Niki Giustini nella Chiesa di Migliarino Pisano. Una folla fragorosa, lo saluta, come lui avrebbe voluto: con tanta gioia, colpi di clacson con la sua amata e vecchia Prinz per concludere con i fuochi d’artificio.

di Antonio Tognoli

(Foto Roberto Cappello – Vietata la riproduzione)

 

 

https://www.facebook.com/pisanews.net/?ref=ts&fref=ts  clicca sul link e guarda le altre foto

Niki, scomparso mercoledì mattina dopo un mese trascorso soffrendo nella sala rianimazione dell’ospedale Cisanello per una pancreatite fulminante, lascia un grande vuoto nel mondo dello spettacolo. Il feretro arriva nella piazza della Chiesa intorno alle 14, gli amici, i fans e i parenti sono già in attesa da oltre mezz’ora. La voglia di salutarlo è tanta. Il clacson della Prinz e gli applausi lo accolgono calorosamente.

Al funerale anche molti personaggi del mondo dello spettacolo. Il primo ad arrivare in ordine di tempo è Cristiano Militello. Al momento dell’ingresso in Chiesa Cristiano non resiste e scoppia a piangere, come molti, come tanti all’interno della Chiesa, che va piano piano riempiendosi.

Alla fine nonostante il freddo pungente saranno aperti entrambi i portoni prima dell’inizio della celebrazione affidata a Don Lido Batini che prende il via pochi minuti prima delle quindici. Accanto al feretro la famiglia e i figli oltre al fraterno amico di sempre Graziano Salvadori, il quale dice: “Non mi fermo, sabato 7 gennaio sarò già in pista per una serata a Montecatini dedicata proprio a Niki. Il 2 febbraio invece ci ritroveremo per una serata con tutti gli attori amici di Niki, alla Citta del Teatro di Cascina”.

Niki era un maestro nel portare la serenità e quindi questa non sarà una cerimonia triste. Niki non l’avrebbe voluta”, ha detto Don Lido Batini nella sua omelia. Scrosciano gli applausi.

Oltre a Militello sono arrivati intorno alle 15 anche gli amici con cui aveva iniziato la carriera con Vernice Fresca: Carlo Conti, Leonardo Pieraccioni e Panariello. Da Firenze arriva a sorpresa anche il cantante fiorentino Paolo Vallesi. C’è tra i primi arrivati anche

Guido “Guidino” Genovesi, che ha condotto insieme a Niki Giustini fino ad un mese e mezzo fa il programma “Panni Sporchi” su 50 Canale.

Non è voluto mancare neanche il mitico Sergio Forconi, Presenti Paolo Conticini, Renato Raimo, Alessandro Paci, Andrea Buscemi, Martina Benedetti Giuliano Grande e Gianluca Magni. Insomma nessuno è voluto mancare all’ultimo saluto a Niki.

Ogni persona esprime il proprio pensiero su Niki e ha il proprio ricordo da raccontare, di una persona buona, senza malizia alcuna pronta sempre ad aiutare il prossimo. Nel frattempo arrivano anche il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi e quello di Vecchiano Massimiliano Angori. C’è anche l’assessore allo sport Salvatore Sanzo e una larga rappresentanza di ConfCommercio con il direttore Pieragnoli, Trolese e Fontani.

Il rito funebre termina dopo un’ora e mezza, così come era iniziato: tante lacrime, il clacson della Prinz che suona e i fuochi d’artificio. La salma di Niki Giustini è stata poi trasferita al cimitero di Migliarino.

 

 

By