Fondi del Governo per scongiurare il rischio idrogeologico nei comuni colpiti dall’incendio

PISA – “Fondi per scongiurare il rischio idrogeologico nei comuni colpiti dall’incendio”. E’ questo uno degli impegni assunti questo pomeriggio dal sottosegretario al Ministero dell’Ambiente Vannia Gava nel corso di un sopralluogo sui luoghi dell’incendio.

Alla presenza del Prefetto di Pisa Angela Pagliuca, del comandante regionale del Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri, delComandante Provinciale dei Vigili del Fuoco Ugo D’Anna, del sindaco di Cascina Susanna Ceccardi e della presidente di Confcommercio Provincia di Pisa Federica Grassini a rappresentare le imprese, il sottosegretario all’Ambiente non si è tirato indietro affermando che “è un dovere del Governo essere vicini a questo territorio che è stato colpito duramente. Tutti gli attori che hanno partecipato al tavolo dell’emergenza hanno dato una risposta e scongiurato il peggio. Più di mille ettari bruciati vuol dire un enorme danno ambientale, vuol dire biodiversità, patrimonio boschivo, uliveti che sono andati persi. Un danno non solo economico ma anche al patrimonio ambientale. Siamo vicini a questo territorio e alle popolazioni colpite, e vogliamo dare risposte urgenti. Come Ministero dell’Ambiente metteremo le risorse necessarie per scongiurare il rischio idrogeologico, perché un territorio bruciato e privato del patrimonio boschivo, non può più assorbire l’acqua che arriva e sappiamo che questo è un territorio a rischio per le piene e le piogge torrenziali”.

Tutti i presupposti fanno pensare ad un incendio doloso” – ha aggiunto il sottosegretario Vannia Gava – “io mi auguro veramente che i responsabili saltino fuori per questo che è un vero e proprio eco reato. Ho già parlato con il ministro dell’interno Matteo Salvini che in fase di conversione del decreto sicurezza vengano inasprite le azioni di coloro che commettono reati ambientali”.

Roghi e fuochi spenti nel comune di Cascina” – ha annunciato il sindaco Susanna Ceccardi – “grazie al grande lavoro dei vigili del fuoco e di tutti i volontari e le associazioni che si sono impegnate in questo difficile compito. Come sindaci ci siamo subito prodigati e la macchina della protezione civile ha funzionato benissimo. Nei comuni di Calci e Vicopisano sono molte le aziende colpite e tanti ancora i cittadini sfollati, e su questo mi preme ringraziare il ministro all’agricoltura Centinaio, insieme al sottosegretario Candiani, che ieri si sono recati subito qui sul nostro territorio per rendersi conto personalmente della situazione e portare la risposta del governo centrale”.

Al cospetto del sottosegretario all’ambiente Vannia Gava, la presidente di ConfcommercioPisa Federica Grassini ha richiamato la necessità da parte del Governo di dare risposte urgenti ed efficaci a tutte le imprese che risulteranno danneggiate da questa tragedia: “Spero tanto che il Governo sostenga concretamente tutte le imprese colpite da questa devastazione e la proclamazione dello stato di emergenza va proprio in questa direzione. Come associazione ci siamo mossi tempestivamente per fare una prima conta dei danni e capire quali aiuti concreti mettere a disposizione delle imprese colpite. Ho già parlato con il nostro presidente nazionale Carlo Sangalli che ha personalmente promesso un intervento a sostegno delle imprese colpite da parte della nostra confederazione. Abbiamo attivato il nostro settore credito per individuare agevolazioni e contributi a fondo perduto, mentre i nostri uffici sono già pronti per raccogliere una prima documentazione dei danni subiti”.

Nella foto sopra da sx Grassini, Gava e Ceccardi

By