Francesca Petrucci in libreria con il nuovo romanzo “Testacoda”

PISAMdS Editore affronta la “crisi” dettata dalla pandemia continuando a portare avanti i propri progetti editoriali con una nuova, attesa, uscita: TESTACODA, il terzo della serie di gialli dedicati a reati di zoomafia, scritti da Francesca Petrucci, editor e giornalista che da tempo si dedica a questo tema.

Il romanzo, che si può già ordinare dal sito dell’editore o presso le librerie cittadine, sarà presentato in anteprima con una nuova formula che la casa editrice ha sperimentato, riscontrando un ottimo seguito, ovvero in streaming live sulla propria pagina FaceBook, domenica 24 maggio alle 19,19. Chiara Cini, giornalista e scrittrice, intervisterà l’autrice, coinvolgendo nel corso del dibattito anche Ciro Troiano, responsabile Osservatorio Nazionale Zoomafia LAV e Davide Ciccarelli, tenente colonnello dei Carabinieri Forestali, comandante NIPAAF e CITES di Pisa.


Protagonista di nuovo il maresciallo dei carabinieri siciliano Vincenzo Pulvirenti: in Purosangue, il primo della serie, si era imbattuto in un’indagine relativa alle corse clandestine di cavalli; nel secondo, Bianconero, si trova a risolvere il mistero della sparizione di un bambino, pescando nella torbida palude dei combattimenti fra cani. In questo terzo episodio, Pulvirenti si troverà invischiato, suo malgrado, in un altro terribile fenomeno legato alla zoomafia: il traffico illegale di cuccioli, ma non solo. Tornato a Pisa, inizialmente per una vacanza con la famiglia che si trasformerà presto in una vera e propria trasferta di lavoro, dovrà affrontare un’indagine serrata, al fianco, anzi sottoposto, al maggiore dei Carabinieri Forestali Barbara Martini. Riuscirà il maresciallo a trovare un nuovo equilibrio tra la lontananza emotiva della moglie, la ritrovata presenza di Donna Carter e l’impegno nella lotta alla zoomafia?
Una trama fitta, dal ritmo crescente, che porta alla luce la crudeltà del traffico illegale di cuccioli, ma anche la difficoltà delle relazioni umane, tra conflitti e tregue, distanze e ravvicinamenti.

By