Francesco Cozza, si attende solo l’annuncio. A Catanzaro un anno turbolento e molte divergenze con la società

PISA – Ormai si attende solo l’ufficialità sull’arrivo di Francesco Ciccio Cozza sulla panchina nerazzurra. Probabilmente arriverà anche a breve l’annuncio ufficiale della società anche se tuttolegapro in una sua esclusiva aveva riferito di un inserimento della Reggina

Cozza non e’ proprio un allenatore esperto, l’esperienza a Pisa misurerà il termometro della sua conoscenza calcistica. l’unica vera esperienza l’ha avuta lo scorso anno a Catanzaro, non senza qualche turbolenza.

Fu esonerato dalla società calabrese dopo la sconfitta interna per 3-2 contro la Carrarese, ultima in classifica, il 14 Marzo, poi il 14 giugno l’allenatore di Ceriati decise di rescindere il contratto con l’Us Catanzaro.

Cozza conquistò 27 punti in 33 gare sulla panchina calabrese lasciando la compagine giallorossa in zona play-out. E’ un allenatore che predilige il 3-5-2, ama il gioco arioso ed ha un idea precisa di gioco, sicuramente non difensivista.

L’ultima vittoria con il Catanzaro la ottenne proprio contro il Pisa. I calabresi ebbero la meglio per 1-0 sulla squadra di mister Alessandro Pane, con una rete dell’ex centrocampista dell’Udinese Russotto, poi però due sconfitte pesanti con Frosinone e Perugia fanno arrabbiare il tecnico che alla fine del gara con gli umbri sbotta, parlando di impianti sportivi insufficienti e di una parte dell’ambiente che avrebbe goduto per i suoi ko.

C’è un botta e risposta con il neo direttore sportivo Ortoli contattato dal presidente Calabrese Cosentino dopo il ko contro il Frosinone, i rapporti si incrinano anche se si attende qualche giornata prima dell’esonero che arriva il 14 marzo appunto dopo la debacle interna con la Carrarese. Al suo posto subentrò D’Adderio.

20131223-141837.jpg

By