Francesco Forte: “A Catanzaro ci vorrà un grande Pisa”

SAN GIULIANO TERME – Ha trovato poco spazio fino a questo momento Francesco Forte. Il giovane attaccante nerazzurro ritornato dall’Inter ha parlato della vittoria con la Nocerina e della prossima partita a Catanzaro della formazione di mister Pagliari.

Domenica sei subentrato a partita in corso. Ancora ti manca il gol…

“Sinceramente speravo di fare il primo gol, però l’importante e’ aver portato a casa i tre punti”.

Dall’esperienza di Milano con l’Inter con quale bagaglio sei ritornato a Pisa?

“L’Inter mi ha fatto crescere molto, sono stato in un grande club e mi sono allenato con grandi giocatori. Quando arrivai qui a Pisa anni fa ero immaturo e avevo voglia di crescere”.

Che differenza riscontri tra la Primavera ed il professionismo?

“Giocare nella Primavera non è così diverso che giocare nei professionisti. Le prestazioni di Goldaniga e Kosnic stanno a dimostrare che quando ti viene data la possibilità di giocare sta a te essere all’altezza e Goldaniga e Kosnic se lo meritano, infatti la difesa sta prendendo pochi gol”.

Che cosa rappresenta per voi un giocatore come Arma?

“Arma e’ uno stimolo per imparare. Per me allenarsi con lui e’ molto importante e come attaccante gli invidio il colpo di testa”.

Che cosa rappresenta questo successo con la Nocerina?

“E’ una vittoria importantissim! Frutto del lavoro settimanale. Personalmente sono sempre pronto e a disposizione del mister e quando vengo chiamato in causa cerco di dare il 100% per la squadra”.

Che gruppo ha trovato quest’anno a Pisa?

“Ho trovato un gruppo eccezionale, uno dei migliori”.

Che partita di aspetti domenica prossima a Catanzaro?
“Sara’ una partita difficile,con un ambiente caldo.Per affrontarla ci vorra’ un grande Pisa”

By