Fratelli d’Italia – NAP: “Il PD non perde occasione per fare sterile polemica e inutile propaganda”

PISA – Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa di Noi Adesso Pisa Fratelli d’Italia a firma Maurizio Nerini, Giulia Gambini e Francesco Niccolai.

Anche in questa drammatica occasione di emergenza sanitaria c’è chi non perde l’occasione di elevare critiche e polemiche strumentali per avere visibilità, e chi invece ne approfitta per fare campagna elettorale in vista delle regionali: perché questo è. Il Sindaco di Pisa, Michele Conti ha, da subito, gestito con attenzione e grande responsabilità la situazione di crisi legata alla diffusione del Covid-19, attivando immediatamente alcuni importanti servizi per proteggere e sostenere concretamente i cittadini, con particolare attenzione per quelli più fragili e bisognosi: buoni alimentari straordinari, aumento dei posti letto per i senza dimora e protezione a domicilio. Tutto questo da subito e nella totale assenza di Regione e Governo. Il Sindaco di Pisa, in autonomia e molto prima della Regione Toscana, si è attivato prontamente per l’acquisto e la distribuzione, attraverso Ferrari recapiti, di 60.000 mascherine della tipologia Toscana1 certificate dall’ente regionale ESTAR alle quali sono state aggiunte altre 10.000 donate da Pisamo, in distribuzione anche agli studenti universitari fuori sede. Poi, solo molti giorni dopo, si è svegliata dal suo colpevole torpore anche la Regione Toscana la quale prima, in modo vergognoso e grave, indice questo delle gravissime carenze del sistema sanitario regionale, aveva mandato medici e infermieri allo sbaraglio, lasciandoli combattere la guerra contro il Covid-19 da soli e disarmati: dato confermato dalle numerose denunce da parte di medici, anche di famiglia, e infermieri che hanno dichiarato di non avere i DPI necessari per affrontare la battaglia quotidiana nei propri ambulatori ed in corsia, tanto da costringerli a organizzarsi in proprio ed acquistare personalmente i dispositivi. Sì, la stessa Regione Toscana a guida PD, che adesso solleva polemiche sterili, ha ricevuto una denuncia penale proprio per questo motivo: ha mandato avanti i medici e gli infermieri senza tutelarli come avrebbe dovuto. Le difficoltà che molti Comuni della Regione stanno affrontando nel reperire e nel consegnare le mascherine sono tante ed evidenti e riguardano circa 34 comuni e per questo sarà prorogato il termine di entrata in vigore dell’ordinanza che prevede l’obbligatorietà. Purtroppo in un momento di emergenza dobbiamo prendere atto che il PD, a vari livelli, non perde l’occasione per fare polemica invece di assumere un atteggiamento responsabile e collaborativo che, se auspicabile in momenti di pace, in questi è d’obbligo. Altra occasione persa“.

By