Fratoni martedì in visita a San Rossore: “Il parco centrale per lo svilippo del territorio”

PISA – Fare il punto sulle problematiche esistenti e programmare interventi e iniziative per dare nuovo slancio al Parco come strumento di valorizzazione a tutto tondo del territorio. È lo scopo della visita in programma domani, martedi 11 luglio, al Parco di Migliarino San Rossore Massacciuccoli, località Marina di Torre del lago, dell’assessore all’ambiente Federica Fratoni.

Saranno presenti il presidente dell’ente, Giovanni Maffei Cardellini e il sindaco di Viareggio, Giorgio del Ghingaro.

Il Parco rappresenta ancora oggi un veicolo straordinario di valorizzazione delle identita’ locali – spiega l’ assessore Fratoni – Se la sua genesi va ricercata in una esigenza di tutela delle risorse naturali, il contesto fortemente antropizzato in cui si inserisce ci suggerisce che storia e natura camminano di pari passo, sono elementi propri di queste comunità ed il loro equilibrio rappresenta un valore aggiunto fondamentale“.

Dopo aver lavorato alla normalizzazione dei conti dell’ente, adesso possiamo concentrarci su alcuni obiettivi qualificanti, a cominciare dalla semplificazione delle regole affinché gli strumenti di governo del territorio non rappresentino un ulteriore aggravio per il cittadino. Non solo, è necessario mettere mano alle modalità di utilizzo delle spiagge, al recupero delle strutture tipiche del paesaggio, penso anche al recupero delle “bilance” e del ricovero delle barche presenti su Massarosa, alla valorizzazione del patrimonio immobiliare, agli interventi di contrasto al fenomeno dell’erosione costiera“.

La visita di domani, in particolare – prosegue Fratoni – nasce da alcune problematiche poste all’ attenzione nei mesi scorsi dal sindaco Del Ghingaro, sulle quali, insieme al presidente Maffei Cardellini, dovremo trovare punti di condivisione e soluzioni operative – ha sottolineato Fratoni – Viareggio è un comune centrale per le politiche di sviluppo del Parco e della Versilia tutta e il suo pieno coinvolgimento nelle scelte è condizione imprescindibile per un concreto rilancio dell’ente“.

Il Parco – conclude l’assessore – deve essere la sede prediletta nella quale una visione complessiva di sviluppo del territorio viene condivisa e consegue strumenti di attuazione, non solo ambientali, ma anche culturali, turistici, agricoli e forestali. Centrale sarà anche il lavoro di risanamento del lago e del bacino di Massaciuccoli con le misure necessarie per consentire lo svolgimento di quelle attività che da sempre vengono esercitate nella zona, nell’ottica di una coesistenza tra tutela dell’ambiente e attività venatorie e di pesca. In questo senso la partecipazione delle comunità e degli amministratori tutti che le rappresentano deve essere la direttrice fondamentale per recuperare un giusto sentimento di orgoglio e di appartenenza“.

By