Fuochi d’artificio, nessuna autorizzazione dal Comune. Il Sindaco Michele Conti: “La società chieda scusa alla Città”. Avviata istruttoria per la verifica dei requisiti

PISA – “La società che ha commissionato i fuochi pirotecnici per celebrare a Pisa la festa della Chimica rivolga pubbliche scuse alla Città per avere disturbato il giusto riposo dei pisani, contravvenendo in primo luogo a regole di civile educazione e di rispetto”. Così il sindaco Michele Conti, dopo le lamentele di molti cittadini giunte sin dalle prime ore della mattinata in riferimento ai fuochi d’artificio di questa notte.

L’Amministrazione Comunale comunica, infatti, che non si è trattato di attività organizzata direttamente né tantomeno di evento pubblico. I fuochi pirotecnici erano stati autorizzati dagli uffici della Questura ad una società privata e avrebbero dovuto svolgersi all’incirca intorno alle 23.45. Il Comune si è limitato, per la propria competenza, a definire le modifiche temporanee alla circolazione del traffico, come da comunicazione ufficiale alla stampa e alla cittadinanza nei giorni precedenti.

Tuttavia, sono in corso le verifiche per l’accertamento delle eventuali difformità rispetto a quanto autorizzato dalla Questura e la Polizia Municipale ha avviato anche l’istruttoria per la verifica dei requisiti, in particolare in materia di impatto acustico. Per ridurre il disagio alle modifiche della circolazione, nella serata di ieri erano state impegnate quattro pattuglie di agenti della Polizia Municipale.

Loading Facebook Comments ...
By