“Fuori Teatro”, chiude con la danza di Daniela Maccari il luglio al Giardino Scotto a Pisa

PISA – Chiude questa settimana il cartellone di teatro e musica al Giardino Scotto nell’ambito del programma “Fuori Teatro”, il cartellone di eventi culturali estivi voluto dal Comune di Pisa e organizzato dal Teatro Verdi. La chiusura del mese di luglio è affidata a Daniela Maccari e al suo omaggio a Lindsay Kemp, mentre ad agosto spazio al cinema all’aperto.

Martedì 28: Plauto Remix. Con Paolo Giommarelli, Paolo Cioni, Luca Orsini. State zitti e in perfetto silenzio e fate attenzione: chi vi dà l’ordine di ascoltare è il comandante degli istrioni, che vi invita a deporre le vostre chiappe in ordine sui sedili sia che siate venuti affamati oppure pieni fino agli occhi. (Poenulus, 3-6) Il Prologo del Cartaginese rompe l’illusione scenica della quarta parete richiamando l’attenzione dell’indisciplinato e rumoroso pubblico romano del II sec. a.C. Allo stesso modo tre guitti moderni si contenderanno sulla scena il favore del pubblico e le loro dispute diventeranno le beffe, i travestimenti, i qui pro quo delle commedie plautine in Plauto Remix. Un capocomico fanfarone (il ritardatario Paolo) e due attori più giovani (il convinto Aldo e il pasticcione Luca) hanno preparato una conferenza-spettacolo su Plauto la cui scaletta naufragherà in mezzo alle loro contese, ma permetterà al pubblico di veder scorrere davanti agli occhi alcune emblematiche scene del teatro plautino, seme e origine di tutta la commedia moderna. Il filo conduttore che legherà insieme scene provenienti da tante opere diverse sarà dato dalle relazioni dei tre attori, i cui comici battibecchi e incomprensioni manderanno all’aria la scaletta preparata per il pubblico. I meccanismi e le convenzioni dell’arte scenica, spunto di discussioni tra i tre attori della cornice, diventeranno esse stesse argomento dello spettacolo in un ‘teatro nel teatro’, che non è solo un gioco fine a se stesso già visto ma rispecchia in chiave moderna i meccanismi comici di Plauto e cerca di cogliere lo spirito della comicità dell’autore di Sarsina e di tutti coloro che lo hanno seguito nella storia della commedia.

Mercoledì 29: Bottegai: un delirio, una riflessione, una confessione. Tre monologhi di Ugo Chiti con Andrea Costagli, Massimo Salvianti, Lucia Socci. Produzione Arca Azzurra. Tre monologhi che si accostano assieme seguendo l’apparente logica di un divertito passaggio temporale. Tre storie scritte in tempi diversi, per occasioni diverse che rivelano un legame reciproco, una serie di punti comuni, una sorta di comune ribaltamento delle convenzioni. Così la parola “bottegai”, questo dispregiativo, questo termine assolutamente offensivo, diventa, nel designare i tre protagonisti delle storie una specie di affettuoso epiteto, pieno di malinconica umanità in Silvana e in Rutilio, e di ingenuo, stupefatto smarrimento de La Porcilaia.

Giovedì 30: Di scherzi e d’amore. Sulla musica del signor Adriano Banchieri, frizzi e intrallazzi, scene di vita ordinaria nel ’500. Con l’Ensemble Vocale Pisa Early Music: Jennifer Schittino, Nadia Marino, soprani; Silvia Verucci, Alessandro Carmignani, alti; Victor Hernan Godoy, tenore; Giorgio Marcello, basso. Pietro Consoloni, clavicembalo; Paolo Giommarelli, attore. Direttore: Alessandro Carmignani. Brani tratti dalla Barca di Venetia per Padova (1605) e Festino del giovedì grasso (1608) di Adriano Banchieri (Bologna 1567-1634).

Venerdì 31Viva Lindsay Kemp Serata di Cinemadanza con Daniela Maccari, David Haughton e il film onirico “Kemp” di Edoardo Gabbriellini. Ci sembra adatto celebrare il legame fra Pisa e Lindsay Kemp nel luogo dove esattamente 40 anni fa una indimenticabile recita di “Flowers” culminò, durante applausi interminabili, con la Compagnia di Kemp che danzava in cima al camminamento sopra gli archi… ma va fatto in un modo coerente con il lento riemergere da un periodo di paralisi performativa durante la pandemia. Cosi proponiamo una serata mista, fra cinema e teatrodanza… cioè con una breve introduzione con la proiezione di un videocollage del grande trasformista e mago in alcuni dei sui più famosi ruoli. A seguire, in un mix di video e danza dal vivo, un quasi duetto fra Kemp e la sua preziosissima collaboratrice pisana Daniela Maccari, con i due che si alternano in flashbacks nel ruolo di Violetta in “Ricordi di una Traviata”. Poi si passerà al puro linguaggio filmico, con “Kemp- My best dance is yet to come”,  straordinario film biografico e onirico di Edoardo Gabbriellini, di 55 minuti… un affascinante ritratto del grande artista inglese ma soprattutto toscano. E a chiudere la serata, Daniela Maccari – l’unica persona che Lindsay in vita ha autorizzato (e richiesto) che interpretasse alcuni dei suoi assoli – nella creazione iconica di Lindsay Kemp, “L’Angelo”

Tutti gli spettacoli iniziano alle ore 21.30. Per ogni spettacolo saranno disponibili al massimo 200 posti. I biglietti, nominali e distanziati secondo le normative di distanziamento per l’emergenza Covid-19, non si potranno acquistare direttamente sul luogo ma andranno acquistati in prevendita nel circuito Vivaticket.com, fino all’orario di inizio degli spettacoli.

Loading Facebook Comments ...
By