Gabriele Del Grande Libero Subito! Presidio a Pisa, venerdì 21 aprile in Piazza dei Cavalieri

PISA – Dal 9 Aprile il giornalista Gabriele Del Grande è in stato di fermo in Turchia, prima trattenuto nel centro di identificazione ed espulsione di Hatay e poi trasferito in isolamento nel centro di Mugla senza un motivo chiaro, nonostante i suoi documenti in regola.

Solo il 18 Aprile Gabriele è riuscito a contattare telefonicamente la famiglia, dopo ripetute proteste, riferendo di una situazione di negazione dei più elementari diritti umani, confermata anche dalla conferenza stampa dell’ On. Manconi. Quest’ultimo ha riferito che a Gabriele del Grande è stata negata la possibilità, garantita dalla Convenzione di Vienna, di un colloquio con il suo avvocato turco e con il viceconsole italiano.

Non è certo il primo trattenimento ingiustificato che si consuma in Turchia, dove a finire nelle prigioni sono ogni giorno rappresentanti di partiti alternativi o giornalisti turchi, ovvero chiunque manifesti dissenso o anche solo spunti critici verso l’attuale governo di Erdogan. Il fermo a cui Gabriele del grande è stato sottoposto da più di 10 giorni segue dopo pochi mesi il fermo ingiustificato dell’Avvocata Barbara Spinelli, rimpatriata poi nell’arco di 48 ore. Il Municipio dei Beni Comuni, che segue da anni il lavoro prezioso di Gabriele, dall’osservatorio delle morti nel Mediterraneo agli approfondimenti sulla guerra in Siria, e di cui ha sostenuto sia il Progetto di “Io sto con la sposa” che l’ultimo “Un Partigiano mi disse”, non poteva certo sottrarsi alla sua richiesta di mobilitazioni in Italia, proprio mentre lui, ingiustamente trattenuto in Turchia, ha iniziato lo sciopero della fame. Chiediamo alle autorità italiane di far pressione presso le autorità turche perché rilascino subito Gabriele Del Grande, e che gli vengano immediatamente garantiti i diritti minimi“.

Invitiamo tutti sottoscrivere l’Appello al Parlamento e al Governo Italiano “LIBERTA’ E DIRITTI PER GABRIELE DEL GRANDE” e a partecipare alla mobilitazione cittadina  prevista a Pisa per venerdì 21 Aprile alle 18 in Piazza dei Cavalieri.
Fonte: Municipio dei Beni Comuni
By