Gabriele Pacciardi: “Per il Pisa la vetta è lontana, ma io ci credo ancora”

PISA – Il centrocampista Gabriele Pacciardi, pisano doc e grande tifoso nerazzurro è stato ospite negli studi de “Il Nerazzurro” di Massimo Marini su GTV. L’ex calciatore di Pistoiese, Ponsacco e Viareggio, ha dato un suo parere sulla situazione del Pisa e su altri argomenti a livello calcistico.

di Maurizio Ficeli

Riguardo agli ultimi risultati del Pisa molto probabilmente la squadra ha perso quelle certezze che aveva prima delle due sconfitte rimediate con Lucchese è Gavorrano“- introduce così l’argomento il calciatore pisano – “Bene o male la squadra aveva fatto punti“- Sul gol preso nel recupero con l’Alessandria dice: “Non parlo di sfortuna perché ci credo poco diciamo che sono stati una serie di errori e disattenzioni collettive, perchè il gol era evitabile, quindi fortuna o sfortuna a mio avviso c’entrano poco. Poi ho la sensazione che nei turni precedenti a cominciare dalla gara con il Prato a Pontedera, il Pisa abbia perso un bel carro, dispiace davvero non essere riusciti ad approfittare dell’involuzione del Livorno, mentre per ciò che riguarda il Siena, mi impressiono’ piu all’Arena che nella gara di ritorno al “Franchi ” dove ero presente“.

Pacciardi vuole essere positivo ed auspica: “Mi auguro ancora che il Pisa riesca a far più punti possibili, la vetta è lontana ma mai dire mai“.

Uno sguardo al Piacenza, prossimo avversario dei nerazzurri: “La squadra emiliana è una mina vagante, a gennaio si è anche rinforzata, non regalerà niente“.

Per ultimo un parere sulla Lucchese, passata da poco nelle mani dell’imprenditore Grassini in tandem con l’ex ds nerazzurro Fabrizio Lucchesi: “Tale passaggio di proprietà era nell’aria da tempo, non è una sorpresa, me lo aspettavo“.

By