Galileo ”testimonial” della Lilt

PISA – Nell’ambito delle celebrazioni del Giugno Pisano, che quest’anno ruotano attorno alla figura di Galileo Galilei, in occasione dei quattrocentocinquanta anni dalla sua nascita a Pisa, la LILT di Pisa ha voluto essere presente con un’iniziativa dedicata appunto alla figura del grande scienziato.

Si tratta di una conferenza dal titolo “L’immagine di Galileo Galilei nell’arte: la gloria e il dramma”, in programma giovedi 5 giugno alle 17 nella bella cornice della Chiesa Sant’Anna di via Carducci, aperta per l’occasione, e in cui saranno presentate una serie di opere d’arte databili tra il XVII e il XX secolo, pitture, sculture e incisioni, che da una parte idealizzano la figura dello scienziato fino a presentarlo come un santo laico, che sale trionfalmente verso il cielo circondato da figure allegoriche, dall’altra ci restituiscono l’immagine di alcuni momenti particolarmente significativi della sua vita. In primo luogo gli esperimenti scientifici, come quello della caduta dei gravi dalla Torre di Pisa e l’osservazione delle oscillazioni della lampada nel Duomo, ma anche le invenzioni o il perfezionamento di importanti strumenti scientifici, come il cannocchiale, che gli dettero gloria e gli procurarono l’ammirazione e la protezione delle massime autorità civili ed ecclesiastiche del suo tempo.

Sono poi rappresentati gli eventi più drammatici: il processo davanti al tribunale dell’Inquisizione, l’abiura, la perdita della vista, la morte . Ma non mancano i momenti più intimi e privati, che vedono Galileo in compagnia degli allievi, o della figlia prediletta, che si era fatta suora e viveva in un convento vicino ad Arcetri, la località alle porte di Firenze dove Galileo si era trasferito proprio per starle vicino e dove arrivò alla fine dei suoi giorni.Molte delle opere che saranno presentate si trovano a Pisa. La conferenza sarà tenuta da Cristina Cagianelli, archeologa e storica dell’arte, autrice di numerosi lavori apparsi in forma monografiche e su riviste scientifiche e che per la LILT già in passato ha tenuto conferenze di argomento storico artistico in sedi istituzionali.

La scelta del luogo di questa conferenza, la chiesa del Convento di Sant’Anna, sede della Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento Sant’Anna, non è casuale, ma trova anch’essa un coerente inserimento nel calendario delle iniziative galileiane, in quanto nel 1617, proprio dal chiostro di questo Convento, Galileo in compagnia dell’amico e discepolo Benedetto Castelli, compì importanti ricerche e osservazioni astronomiche prendendo come punto di riferimento il Campanile della Chiesa di Santa Caterina.

La conferenza apre il mese di sensibilizzazione dedicato alla prevenzione e alla diagnosi precoce dei tumori della cute. Per tutto giugno sarà possibile effettuare visite specialistiche. Per prenotazioni telefonare allo 050.830684 il lunedi, mercoledi e venerdi daale 15 alle 18 e il martedi e il giovedi dalle 9 alle 12.

20140604-161533.jpg

By