Geotermia. Il Pd pisano aderisce alla manifestazione di Larderello

PISAMassimiliano Sonetti Segretario Provinciale del Pd pisano si esprime a proposito dell’eliminazione degli incentivi alla geotermia.

L’eliminazione degli incentivi alla geotermia significa la morte economica, sociale ed ambientale di un vasto territorio, che attraversa le province di Pisa, Siena e Grosseto. E’ stimato che le ricadute economiche del settore valgano circa 300 milioni di euro con un indotto in termini di persone che si avvicina alle 3.000 unità. Le recenti prese di posizione e di iniziativa legislativa del Governo sulla questione compromettono la stabilità del settore e non forniscono alcuna informazione chiara sul percorso che dovrebbe condurre invece alla valorizzazione della geotermia, non solo sotto il profilo più generale del risparmio e dell’autonomia energetica proveniente da fonti “green”, ma soprattutto per incentivare le imprese del settore ad investire maggiori risorse sul territorio, assicurando in questo modo anche nuova occupazione e una riduzione delle diseguaglianze territoriali. Il 31% dell’energia elettrica consumata dai Toscani viene prodotta grazie alle centrali geotermoelettriche. Con cosa sostituiremmo il vapore? Con il petrolio o retrocederemo al periodo del carbone? Il Partito Democratico aderirà alla manifestazione che si svolgerà a Larderello sabato 1 dicembre dalle ore 10 alle 12 e condivide l’opportunità di realizzare ulteriori opportune iniziative di unità, in difesa della geotermia, di tutti i lavoratori e delle imprese coinvolte”.

By