Gestione di rifiuti urbani: se ne parla al Sant’Anna il 26 e il 27 giugno

PISA – La gestione del ciclo dei rifiuti urbani è decisamente più complessa rispetto alle operazioni di raccolta con lo svuotamento dei cassonetti, rientra in un più ampio percorso di sostenibilità, tanto economica quanto ambientale, e si unisce ad esperienze innovative per il riciclo e per il riutilizzo dei rifiuti stessi,sviluppate anche attraverso progetti europei.

A questi e su altri temi, con un’ottica che spazia oltre i confini dell’Italia, si dedica la seconda conferenza internazionale sulla gestione dei rifiuti solidi urbani organizzata da Geofor e da Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna, con la collaborazione di Confservizi Cispel Toscana, con il patrocinio di Comune di Pisa, Provincia di Pisa, Regione Toscana, Anci, Ispra, Ministero dell’Ambiente, in programma mercoledì 26 e giovedì 27 giugno alla Scuola Superiore Sant’Anna e inserita nell’ambito delle attività del Master universitario di II livello in Gestione e Controllo dell’Ambiente: Management efficiente delle risorse.

La conferenza è stata presentata giovedì 20 giugno durante una conferenza stampa alla Scuola Superiore Sant’Anna, a cui hanno partecipato Paolo Ghezzi, come Responsabile scientifico del Master universitario di II livello in Gestione e Controllo dell’Ambiente: Management efficiente delle risorse; Paolo Marconcini, Presidente di Geofor. Marco Frey, Direttore dell’Istituto di Management, ha voluto sottolineare con una sua dichiarazione l’importanza e il valore di questo appuntamento, che – attraverso relazioni ed esperienze raccontate dai protagonisti – analizza modelli diversi di “governance” del sistema integrato di gestione dei rifiuti urbani, quali le forme “in house” ed i partenariati fra amministrazione pubbliche e soggetti privati.

Durante la prima giornata saranno presentate testimonianze di valenza internazionale provenienti dal mondo scientifico e dagli attori coinvolti, pubblici o privati. La discussione verterà sulle relazioni nel ciclo integrato di gestione dei rifiuti urbani e sugli strumenti più efficaci per la loro regolazione, sia sotto il profilo economico sia per quello di carattere normativo. In occasione della seconda giornata saranno proposti ulteriori contributi scientifici e si terrà il seminario regionale del progetto europeo “Life + Prisca”, per il riutilizzo su scala a partire dal flusso dei rifiuti solidi urbani. “Prisca” in particolare si propone di contribuire al raggiungimento degli obiettivi di prevenzione, anche attraverso la sperimentazione di riutilizzo di beni e di preparazione al riutilizzo di rifiuti provenienti dal flusso dei rifiuti solidi urbani.

“Questa conferenza Internazionale sulla gestione dei rifiuti solidi – commenta il presidente di Geofor, Paolo Marconcini – è il secondo appuntamento realizzato dalla Scuola Superiore Sant’Anna e da Geofor ed è il completamento di un percorso ambientale iniziato con il convegno del 2011. L’incontro si propone di analizzare diversi modelli di governance del sistema integrato di gestione dei rifiuti urbani, come le realtà pubblico-private, di cui anche Geofor fa parte, e le forme ‘in house’ che, entrambe, presentano motivi di grande interesse”.

“Il tema della governance del sistema integrato dei rifiuti – dice Paolo Ghezzi Responsabile scientifico del Master universitario di II livello in Gestione e Controllo dell’Ambiente: Management efficiente delle risorse – è quanto di più attuale si possa dibattere alla luce dei profondi cambiamenti in atto in Toscana. Il convegno si affianca al Master che, entrando nel suo ultimo mese di lezioni frontali per poi lasciare spazio alle 400 ore di stage presso le aziende di settore, tende ad affrontare la gestione delle risorse, acqua, rifiuti ed energia, secondo un concetto fortemente innovativo ed integrato, ricercandone elementi di interconnessione e di ottimizzazione. Oltre al confronto internazionale sulle governante a livello europeo – conclude Ghezzi – sarà molto interessante ed utile il confronto tra gli Amministratori di alcune delle più grandi aziende italiane quali Veritas, Hera, Quadrifoglio, chiamati a confrontarsi sui modelli gestionali ed organizzativi e sulle relative ricadute economiche in termini di tassa/tariffa”.

“Per la seconda volta – sottolinea Marco Frey, Direttore dell’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna – con il supporto di Geofor la Scuola superiore Sant’Anna ospita una conferenza internazionale sulla gestione dei rifiuti urbani, un momento di riflessione nell’ambito delle attività di formazione e ricerca che l’Istituto svolge,sull’uso efficiente delle risorse.Questa seconda edizione affronterà un tema di particolare attualità, in Italia ed in Toscana, ossia quello dei diversi modelli di ‘governance’ del sistema integrato di gestione dei rifiuti urbani. La discussione si aprirà al confronto con esperienze internazionali, portate da relatori esteri appartenenti al mondo accademico e delle istituzioni. La gestione efficiente delle risorse naturali significa, in prima misura, ridurre la produzione dei rifiuti, ed è per questo che, nella sua seconda giornata, la conferenza, ospiterà il seminario regionale Toscano del progetto ‘Life + Prisca’, di cui l’Istituto di Management del Sant’Anna è coordinatore e che affronta il tema della prevenzione, nella sua accezione più ampia, sperimentando attività di riuso di beni”.

Fonte: Ufficio Stampa Scuola Sant’Anna

20130621-090132.jpg

You may also like

By