Gian Piero Ventura: “Sono arrabbiato perché quella del primo tempo non è la mia Salernitana”

PISA – Riflessivo e quasi contrariato mister Gian Piero Ventura nel dopo gara di Pisa – Salernitana.

LA PARTITA. “Il primo tempo è stato assolutamente negativo e non ci permette di avere rammarico per quanto di buono fatto sin qui. Il Pisa ha tirato due volte in porta segnando due gol. Bisogna fare i complimenti al Pisa perché ha vinto e chi vince ha sempre ragione”.

RIFLESSIONI. “Abbiamo perso due partite con Benevento e Venezia e non mi sono mai arrabbiato oggi invece sono arrabbiato perché quella del primo tempo non è la mia Salernitana. Questo deve portare a delle riflessioni su cosa vogliamo fare”.

SUL PISA E PISA. “Ho ritrovato uno stadio pieno di tifo uno stadio che conoscevo bene. Qua ho lasciato tanti amici aldilà della partita perché ho passato due anni straordinari e indimenticabili. Io non so quanto siano legati a me i tifosi, ma io sono sicuramente legato a loro e a Pisa per quello che mi ha dato in quegli anni”

SU CERCI. “Non ho schierato Cerci perché Cerci non è quello che avete avuto modo di ammirare qui a Pisa. Quello era sicuramente un altro giocatore. Si sta impegnando e allenando con sacrificio. Non è facile riprendersi dopo due anni di inattività. Spero possa esserci utile durante la stagione”.

By