Giani ferma lo sport dilettantistico e blocca le visite in ospedale. In arrivo ordinanza per scuole e centri commerciali

PISA – Il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha annunciato attraverso sua pagina Facebook ufficiale alcuni dei provvedimenti che la Toscana adotterà nella prossima ordinanza.

di Antonio Tognoli

TEST RAPIDI. “Abbiamo disposto l’acquisto di 50mila test rapidi alla settimana da mettere a disposzione di scuole e operatori sanitari, di coloro che che lavorano in trincea e hanno necessità di un controllo di sicurezza

VISITE AI PAZIENTI: “Sono bloccate le visite ai parenti in ospedale. Soltanto i pazienti particolarmente fragili potranno, in casi particolari, ricevere visite dai propri cari. Non possiamo rischiare che il contagio dilaghi in questo momento” .

SPORT.Le attività sportive dilettantistiche Figc fino a livello regionale saranno interrotte da domenica 25 ottobre per un mese, ma gli allenamenti potranno continuare. Saranno fermate solo le competizioni. La decisione è stata presa di concerto con le varie federazioni sportive“.

ASSEMBRAMENTI: “Devono essere contrastati in ogni modo. Se vi saranno comuni che vorranno imporre restrizioni su parti di città o per l’intero comune la Regione darà supporto perché le ordinanze di chiusura possano essere fatte

Ancora nessuna ordinanza per scuola e centri commerciali. Per la scuola il presidente Giani incontrerà lunedì il dirigente scolastico regionale per determinare un limite, 50%, per favorire la didattica a distanza per le classi seconda, terza e quarta superiore. “I ragazzi di prima continueranno ad andare a scuola, così come quelli di quinta che dovranno sostenere quest’anno l’esame di maturità“.

Per quanto riguarda le modalità di apertura dei centri commerciali per evitare assembramenti, Giani incontrerà martedì le associazioni di categoria. “È allo studio un attività di monitoraggio e contingentamento all’ingresso dei centri commerciali“, ha detto il presidente della Regione.

By