Gianluca Signorini, a diciotto anni dalla sua scomparsa sei sempre nei nostri cuori

PISA – Oggi venerdì 6 novembre sono 18 anni che Gianluca Signorini, pisano doc, essendo nato nella città della Torre Pendente il 17 marzo 1960, ci lasciò a causa di una malattia, la SLA, all’età di 42 anni.

di Maurizio Ficeli

Signorini ha iniziato a giocare a calcio nella formazione della sua città natale approdando poi nel Pietrasanta ed in seguito nel Prato, nel Livorno, nella Ternana e nella Cavese fino ad arrivare al Parma dove conquista la promozione in B esordendo così fra i cadetti dopo tanta serie C. Poi dalla città ducale giunge in serie A nella Roma, e da lì al Genoa, dove viene considerato una bandiera e dove tra l’altro esiste un club rossoblu’ in suo onore. 

Dalla città della Lanterna fa poi ritorno nella sua amata Pisa, la cui squadra, dopo il fallimento del Pisa di Anconetani, era nel frattempo precipitata fra i Dilettanti e lui contribuì a riportarla fra i professionisti concludendo così in bellezza la sua carriera pedatoria ed intraprendendo in seguito quella da dirigente in seno alla società nerazzurra. 

La sua memoria è sempre viva nella nostra città, a lui tra l’altro è intitolato il settore di gradinata dell’Arena, e noi di Pisanews, facendoci interpreti dei sentimenti di tutti i tifosi pisani, lo vogliamo ricordare con grande affetto .

GIANLUCA SIGNORINI, GRANDE PISANO E GRANDE CAPITANO, IL TUO RICORDO RESTERÀ PER SEMPRE VIVO NEL CUORE DI TUTTI NOI PISANI

By