Giniyo, il bambino del Malawi che ha affrontato una maxi operazione all’ospedale Cisanello

PISA – Un tumore al viso, di origine benigna, ma tuttavia destruente e di grave impatto psicologico per un bambino di 9
anni che, a causa della sua malformazione, non può avere una vita normale.

Questa è la storia del piccolo Giniyo, un bimbo del Malawi affetto fin da piccolo da una rara forma tumorale che ne deturpa i
lineamenti: la Neurofibromatosi
.

Con il passare del tempo il tumore si è esteso infiltrando i tessuti di tutta la metà destra del volto impedendogli non solo di chiudere l’occhio o sorridere, ma persino mangiare e bere sono diventate azioni
complicate, mettendo a rischio la stessa vita del piccolo. Per regalargli una vita normale (e un futuro) la onlus romana Global Health Telemedicine ha attivato una campagna sulla piattaforma Produzioni dal
Basso.

L’unica soluzione, per Giniyo, era subire un intervento chirurgico di plastica facciale, che è stato effettuato in Italia l’11 novembre grazie all’impegno della fondazione Arpa, dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana e della Regione Toscana mediati dalla dott.ssa Mojgan Azadegan referente aziendale della cooperazione sanitaria internazionale. Il bimbo è stato quindi trasferito dal Malawi,
accompagnato dal padre, all’ospedale Santa Chiara di Pisa e il suo caso è stato preso in carico da un team multidisciplinare di altissimo
livello che ha aiutato il Prof. Emanuele Cigna, chirurgo plastico, ad
intervenire con successo.

L’equipe chirurgica composta dal Prof. Cigna e dall’otorinolaringoiatra Prof. Luca Bruschini e dalle Dott.sse Amelia
Santoro e Olimpia Mani
, grazie anche alla notevole esperienza in campo
pediatrico dell’equipe anestesiologica guidata dal Dr. Luigi de Simone,
ha completato l’intervento in meno di sei ore. Fondamentali da una parte
il supporto della sala operatoria e del reparto con le sue coordinatrici, che hanno reso possibile la gestione di un caso così
complesso senza che ci fosse alcun imprevisto, ma anche della Clinica
Pediatrica Universitaria diretta dal Prof. Diego Peroni
che ha seguito
il piccolo prima e dopo l’intervento.

Grazie alla raccolta fondi su Produzioni dal Basso sarà possibile coprire tutte le spese dell’operazione, inclusa la permanenza di Giniyo e suo padre in Italia e la degenza post operatoria.

Per maggiori informazioni sulla campagna:  https://www.produzionidalbasso.com/project/raccolta-fondi-per-operazione-giniyo/

By