Il “giocatore invisibile” film girato a Pisa sbarca nelle sale cinematografiche

 

PISA – Presentata presso il Cinema Arsenale di Pisa, l’anteprima del film “Il giocatore invisibile“, tratto dall’omonimo romanzo di Giuseppe Pontiggia per la Regia di Stefano Alpini.

di Giovanni Manenti

Tale produzione, che sarà in sala dal 7 al 10 dicembre ha la particolarità di essere stata interamente girato a Pisa, e finanziato altresi dal Ministero dei Beni Culturali nella Sezione “Opere Prime”.

Del cast fanno parte nel ruolo di protagonisti Luca Lionello, figlio di Oreste Lionello, con esperienze sia sul grande che sul piccolo schermo e Sergio Albelli, già scelto in diversi lavori diretti da Paolo Virzì, affiancati da Guenda Goria, Paolo Cioni, Francesco Turbanti e Luciana Cipriani, quest’ultima proveniente principalmente da esperienze teatrali.

Nel film sono previsti anche dei camei da parte di Paolo Benvenuti e Davide Riondino, il tutto quindi per una produzione di spessore che non dovrebbe deludere coloro che avranno voglia di assistere a questa interessantissima pellicola.

La trama del film si basa sulla trasposizione cinematografica del romanzo “Il giocatore invisibile” di Giuseppe Pontiggia, pubblicato nel 1979, in cui un Professore universitario viene diffamato con una lettera anonima pubblicata sul Giornale dell’Ateneo in merito ad una sua errata interptetazione del senso del tradimento nel film “Il disprezzo” di Jean-Luc Godard, dal docente visto in chiave positiva, mentre il regista ne aveva evidenziato l’aspetto negativo.

Di per sé la cosa non sarebbe di una grande gravità, ma il Professore resta colpito dall’essere stato attaccato così pubblicamente ed in forma anonima ed è ossessionato dalla ricerca dell’autore, indirizzando i suoi sospetti su di un collega che, tra l’altro, è invaghito di sua moglie.

Il tutto inserito in un ambiente universitario dove non mancano anche relazioni sentimentali tra professori e studentesse, con un finale che si presta a più interpretazioni per scoprire chi sia l’autore dello scritto anonimo, “Il Giocatore Invisibile”, chiaramente ….

Un film che pertanto non mancherà di attirare l’attenzione degli spettatori, sia per l’intreccio della trama che per la curiosità del finale e pertanto, un’occasione da non perdere, in specie perché non è da tutti i giorni assistere ad una pellicola interamente girata a Pisa.

Loading Facebook Comments ...
By