Gioco del Ponte 2015: Tramontana vince alla bella: da 1-3 a 4-3

PISA – Vince ancora una volta Tramontana il Gioco del Ponte 2015 dopo una grande rimonta da 1-3 a 4-3. Mezzogiorno assapora solo il successo (manca dal 2011) che sembrava ad un passo dopo il match vinto da S. Antonio che aveva portato la parte australe sul momentaneo 3-1, 

image

I primi a scegliere chi sale sul ponte è Tramontana vincitrice della scorsa edizione, che manda sul carrello i Satiri, mentre la risposta di Mezzogiorno è affidata ai Delfini.

PROBLEMI IN AVVIO. Però quando si sta per iniziare ci sono dei problemi al carrello di Tramontana. Secondo la parte di Tramontana il carrello non è idoneo perché non c’è l’antiscivolo. Per problemi di sicurezza il combattimento e’ a rischio. Si scaldano gli animi tra il pubblico. Tramontana chiede ai giudici il cambio dei pannelli delle pedane. Mezzogiorno accetta lo spostamento dei pannelli dalla parte australe per non mettere a serio rischio lo svolgimento del gioco del ponte

image

PRIMO MATCH LAMPO. Alle 22.47 il gioco inizia con quasi un ora di ritardo. Pronti via e i Delfini con una grande spinta mettono ko i Satiri in soli quarantatré secondi.

SECONDO INCONTRO. Per la Seconds sfida Mezzogiorno fa salire sul ponte i Dragoni, mentre Tramontana risponde con Santa Maria. Dopo quattro minuti carrello in perfetta parità. Poi S. Maria rompe gli indugi e spinge verso la bandierina i Dragoni che sono in difficoltà e devono cedere in 6 minuti e 47 secondi.

image

TERZA SFIDA. Sul ponte per Tramontana va Calci, mentre Mezzogiorno risponde con S. Martino. Dopo una fase molto equilibrata S. Martino prende il largo, Calci e’ in difficoltà ma resiste e prova a ripartire. S. Martino e’ vicinissimo al successo che ottiene in 4 minuti e 41 secondi.

QUARTO INCONTRO. La parte di Mezzogiorno per il quarto combattimento sceglie S. Antonio, Tramontana risponde con S. Francesco di capitan Pucciarelli. Combattimento che è una sorta di rivincita del match dello scorso anno dove S. Antonio prevalse dopo 22 minuti e mezzo. La gara e’ equilibrata, il carrello non si sposta di un millimetro dopo 7 minuti. S. Antonio rompe gli indugi e inizia ad attaccare. Il carrello si sposta però velocemente verso Piazza Garibaldi, S. Francesco e’ in difficoltà. Il vantaggio di S. Antonio però è notevole, S. Francesco e’ alle corde. S. Antonio vince dopo 11 minuti e 37 secondi. Mezzogiorno va sul 3-1.

image

QUINTO MATCH. Mezzogiorno con l’obiettivo di chiudere i conti manda sul Ponte di Mezzo S.  Marco, Tramontana sceglie S. Michele capitanato da Bob Biagi. Anche questa sfida e’ una sorta di rivincita rispetto all’anno scorso quando S. Michele ebbe la meglio. Prima dell’inizio del match qualche problema alla bandierina che ha bisogno di una saldatura. Match lunghissimo. Ha la meglio in 23 minuti 42 secondi S. Michele dpoo una lunghissima battaglia. Tramontana – Mezzogiorno 2-3,

SESTA SFIDA. Sul Ponte di Mezzo per l’ultimo match vanno per Mezzogiorno i Leoni e per Tramontana i Mattaccini che riescono ad avere la meglio sulla squadra di Nico Palla. Tramontana dall’1-3 si porta in parità e si va alla bella come lo scorso anno.

LA BELLA. La parte boreale si affida per la maggior parte ai combattenti di S. Michele, mentre Mezzogiorno sceglie S. Antonio e S. Marco. Match equilibrato, poi Tramontana capitanata da capitan Bob Biagi ha la meglio su Mezzogiorno si porta sul 4-3 e si aggiudica L’edizione 2015 del Gioco del Ponte.

LE DICHIARAZIONI DEL SINDACO. A fine manifestazione parla il Sindaco Marco Filippeschi: “E’ atata una manifestazione combattutissima, pari alle attese, quello che abbiamo dovuto attendere per l’inconveniente è poco rispetto allo spettacolo del gioco”.

By