Gioco del Ponte, precisazioni da parte delle quattro Magistrature

PISA – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato dalle quattro Magistrature (San Antonio , San Marco, Dragoni, Leoni) che smentiscono in maniera netta e decisa il contenuto dell’articolo uscito su il giornale ”Il Tirreno” in data 22 Febbraio dove viene scritto che il Generale Nuti prova in ogni modo a ricucire lo strappo con le quattro Magistrature.

Riteniamo che sia doveroso smentire in quanto il Generale Australe Federico Nuti insieme al
Luogotenente Luca Ricoveri hanno e stanno ormai da tempo operando nel completo disinteresse della
compattezza di parte. Le quattro Magistrature hanno dato chiare indicazioni sui Magistrati e non solo
verbali ma con lettera scritta e protocollata, ma il Generale in sede di Consiglio degli Anziani, giusto per
ricucire lo strappo, non le ha neanche menzionate indicando per le Magistrature dei Dragoni e Leoni due
nominativi di suo piacimento o di suo comodo, andando di fatto contro l’ART 12 del regolamento generale del gioco del ponte.
Successivamente il Comando Australe, nella figura di Nuti, ha eseguito varie forzature autorizzando due
semplici cittadini sia a richiedere le chiavi delle Palestre sia, addirittura, ad occuparne una prima ancora
che l’Anziano Rettore potesse ufficializzare le nomine commettendo una serie di irregolarità riscontrate
anche dal Cancelliere Civile Ardito come riportato nella lettera dei due Consiglieri Anziani Olivia Picchi e
Luca Ravagni.

Alla luce di tutto questo le quattro Magistrature forti delle loro motivazioni e dell’appoggio a loro dato
pubblicamente sia alle riunioni sia in sede di Consiglio degli Anziani (6 Febbraio 2019) del Comandante
Generale (Roberto Tonini) oltre a smentire le dichiarazioni uscite sulla carta stampata ribadiscono con forza che i Magistrati da loro indicati sono Gabriele Puccini per la Magistratura del San Antonio, Massimo Cioli per la Magistratura di San Marco, Massimo Visciglio per la Magistratura dei Dragoni e Lorenzo Vannozzi perla Magistratura dei Leoni.

Le quattro Nobili Magistrature si augurano che da parte di questa Amministrazione e del Consiglio degli
anziani tutto ci sia la volontà e la fermezza di seguire queste indicazioni nel rispetto dell’ART 12 del
regolamento generale e come segno di ascolto verso tali Magistrature in modo da aprire un dialogo
finalizzato a garantire la manifestazione più folcloristica del Giugno Pisano.

By