Il Gioco del Ponte in rima di Marchetti Editore

PISA  – Le celebrazioni per i 450 anni del Gioco del Ponte si arricchiscono di una nuova iniziativa, stavolta letteraria, presentata questa mattina presso la Sala Giunta della Camera di Commercio di Pisa, vale a dire il libro “Il Gioco del Ponte in rima“, edito dalla Marchetti Editore, di cui è autrice la scrittrice pisana Valeria Tognotti, corredato dalle illustrazioni del fumettista Frédéric Henri Orsini, sardo di nascita, ma oramai residente nella nostra città.

di Giovanni Manenti
Ed è la stessa Elena Marchetti, proprietaria della riferita casa Editrice, a chiarire come sia nata questa idea e relativa collaborazione, affermando come “la nostra Casa Editrice sia sempre stata molto attiva su Pisa, avendo una collana espressamente dedicata alla città e di cui questo che presentiamo oggi rappresenta il sesto volume, e due anni fa abbiamo già pubblicato un libro dedicato a racconti inerenti al Gioco del Ponte, l’anno scorso un volume sulle Regate e quest’anno, che è il 450esimo anniversario del Gioco, abbiamo pensato di festeggiarlo assieme alla cittadinanza, con un’opera dedicata ai bambini, fondamentalmente, nonché ai turisti perché quando se ne vanno via da Pisa possano portare con sé un pezzetto delle nostre tradizioni”.
Pertanto il progetto – prosegue l’editrice – è stato portato avanti assieme alla Confesercenti Toscana Nord e quest’oggi siamo a presentarlo in Camera di Commercio grazie alla loro compartecipazione ed alle sponsorizzazioni di Conad City, Unipol Sai Abc e dal Capitolo della Primaziale Pisana, nonché al patrocinio del Comune di Pisa e della Confesercenti, il che ci consente, in virtù di questa unione di pubblico e privato, di far sì che si siano potuti produrre due diversi formati del libro, uno con la copertina morbida che sarà distribuito gratuitamente nella prossima settimana che precede il Gioco del Ponte di quest’anno a cura di Confesercenti, Camera di Commercio e dei vari sponsor, ed una seconda versione con la copertina cartonata che sarà inserita nel circuito classico delle librerie“.
La collaborazione con l’autrice Valeria Tognotti, conclude Elena Marchetti, nasce dal fatto che la stessa è una persona molto competente, entusiasta e che sa come comunicare, sia con gli adulti che con i bambini e noi, come Casa Editrice, avevamo avuto modo di conoscerla due anni fa con il volume “Penne di parte” dedicato al Gioco del Ponte ed in cui lei aveva scritto uno dei 12 racconti che componevano l’opera, trovandoci molto bene tanto da pubblicare l’anno scorso il suo successivo lavoro per bambini dal titolo “La regata delle Repubbliche Marinare: 4 Galeoni alla riscossa” e quest’anno ci è sembrata la persona più indicata per questa nuova iniziativa editoriale, dato che lavora da tanti anni alle Manifestazioni Storiche, sia per i bambini che per gli adulti“.
Altrettanto felice di questa sua nuova fatica l’autrice Valeria Tognotti, la quale non ha potuto fare a meno di sottolineare come “questo che presentiamo oggi sia il mio terzo libro riguardanti le Manifestazioni Storiche, avendo cominciato nel 2012 con il libro sul Gioco del Ponte, quello che ha insegnato ai più piccoli i meccanismi e la storia di questa meravigliosa tradizione e competizione, cui ha fatto seguito un’altra opera sulle regate delle Repubbliche Marinare, sempre edito da Marchetti Editore, ed a questo punto mancava un qualcosa di divertente che si ispirasse al mio autore per bambini preferito, vale a dire Gianni Rodari, essendomi formata con i suoi testi, scritti in rima e che con poche note di poesia riusciva ad insegnare ai più piccoli il senso della vita, circostanza che mi ha portato a pensare di emularlo, con la speranza di esservi riuscita, raccontando quella che è la Manifestazione a me più cara“.
Ovviamente“, prosegue Valeria, “parte del merito per la riuscita del libro va anche al disegnatore Frederic Orsini, che è oltre un mio amico soprattutto un grande talento, in quanto le sue illustrazioni mi sono sembrate perfette per raccontare quello che era il Gioco del Ponte in maniera spiritosa, divertente ed anche attraente per l’occhio, convinta che questo libro gli permetterà di farsi conoscere in tutta Pisa“.
Per quanto riguarda il target di pubblico a cui il libro è riservato“, conclude l’autrice, “essendo io una scrittrice per bambini, il mio intento parte sempre dal desiderio di educare i più piccoli, ma poiché si tratta di tutta la “Storia del Gioco”, dalle origini, dal mazzascudo passando attraverso la conquista fiorentina, le Guerre e sino ai nostri giorni, è pertanto adatto anche ad un pubblico adulto che voglia imparare in una veste divertente questa manifestazione che da tanto tempo anima i Pisani e, perché no, anche ai turisti, pur con il problema di non poterne effettuare la traduzione, poiché in tale caso si perderebbe la rima, per cui apprezzeranno la musicalità della nostra lingua“.
By