Gioco del Ponte tra sport e quartieri. Le Magistrature si sfidano a pallone: sabato il torneo di calcio a 5 Trofeo di Tramontana

PISA – Presentate questa mattina in Comune le varie iniziative legate al Gioco del Ponte. Molte novità quest’anno.

II Trofeo Tramontana – La parte di Tramontana e l’associazione il Gallo di Borea organizzano per il secondo anno il Trofeo Tramontana di calcio a 5 sabato 21 maggio presso il campo Aurora – Pisa Ovest in Barbaricina. Lo svolgimento del trofeo è stato in particolare seguito dai gruppi armati della parte boreale. Nel corso della gara si scontreranno squadre rappresentative delle sei magistrature boreali, composte da ragazzi provenienti dalle squadre stesse e dai gruppi armati (celatini, guardie al campo, picchetto); saranno inoltre presenti due squadre ospiti: una in rappresentanza dell’amministrazione comunale, l’altra in rappresentanza della squadra del San Marco della parte di Mezzogiorno. Giovedì si sono svolti i sorteggi per gli abbinamenti iniziali delle 8 squadre che poi si scontreranno ad eliminazione fino alla finale prevista intorno alle ore 19.30. L’obiettivo primario del trofeo, che già lo scorso anno ha raggiunto un grande successo di partecipazione, è far crescere l’integrazione tra il settore militare della parte (rappresentato dalle squadre dei combattenti) ed il settore civile (rappresentato dai ragazzi dei gruppi armati) che tra l’altro rappresenta spesso la porta di ingresso da cui molti giovani si affacciano alla realtà del gioco. Quest’anno inoltre, come ulteriore passo verso quella integrazione con le realtà del territorio cittadino, da sempre ricercata dalla parte di Tramontana, dal trofeo uscirà una selezione di giocatori che parteciperà, fuori concorso, ad una partita di rappresentanza contro una delegazione di Mezzogiorno, nell’ambito del trofeo Mau Ovunque nel mese di Giugno. Al termine del trofeo, come lo scorso anno, ci sarà un momento di convivialità e di festa per tutti gli intervenuti.

Progetto targhe nei quartieri – L’Associazione culturale Il Gallo di Borea che rappresenta la il Comando della Parte di Tramontana – Gioco Del Ponte, insieme al Comune di Pisa, ha intenzione di realizzare e posizionare alcune targhe identificative di ciascuna magistratura in punti strategici della parte a nord della città. Si tratta di un progetto unitario che ha come obiettivo principale quello di identificare all’interno della parte di Tramontana l’ideale suddivisione in Magistrature che la compongono. È un progetto diffuso in modo puntuale in corrispondenza dei “confini” o delle zone che meglio identificano le sei Magistrature della Parte di Tramontana. È prevista l’installazione di una ventina di targhe (circa tre per ogni Magistratura), realizzate in ceramica o gres porcellanato di dimensioni ridotte con i colori e le caratteristiche tali da identificare le sei Magistrature: Santa Maria – San Francesco – San Michele – Mattaccini – Satiri – Calci. Il progetto è stato ideato dalla parte di Tramontana, coordinato per suo conto dall’Architetto Roberto Della Croce e sviluppato con il supporto del Comune, in particolare dell’Architetto Roberto Pasqualetti. Si prevede di posizionare in prossimità di incroci, di edifici residenziali, esercizi commerciali o muri di recinzione punti di interesse particolare le suddette targhe, interamente a spese dell’Associazione e del Comando di Tramontana, in modo da rendere chiaramente identificabili ai cittadini e ai turisti della zona un aspetto poco conosciuto delle Magistrature. Questo serve per dare un ulteriore carattere identificativo alla parte di Tramontana sulle sue suddivisioni, dare maggiori informazioni in merito alle manifestazioni storiche, e nuovi segni identificativi anche per i turisti che apprezzano molto questo genere di come ulteriore approfondimento per conoscere Pisa. Idealmente il progetto rappresenta la prosecuzione di quanto iniziato lo scorso anno con l’adozione della rotatoria tra via Lucchese e via di Gello volendo porre le realtà del gioco al servizio della città. Ciò costituisce un’ulteriore tappa nel percorso di integrazione perseguito dalla parte tra la realtà del Gioco del Ponte e le diverse realtà del territorio

By