Gioco del Ponte a tavola: al via la sesta edizione. La Francesina il piatto in concorso

PISA – Presentata martedì 30 aprile presso la Sala Stampa del Comune di Pisa la sesta edizione de “Il Gioco del Ponte a tavola“, manifestazione gastronomica che intende mettere a confronto i ristoranti delle opposte fazioni di Tramontana e Mezzogiorno in una gara che ha per oggetto un piatto della tradizione culinaria pisana.

di Giovanni Manenti

Una sorta di concorso quindi, organizzato dalla parte di Tramontana, in collaborazione con Confesercenti Toscana Nord Area Pisana e l’Associazione “Wine Art & Food”, con il patrocinio del Comune di Pisa, che si svolgerà a partire dal prossimo mese di maggio al fine di scegliere i due migliori Ristoranti (uno per ogni parte) che si sfideranno nella Finalissima in programma l’8 Giugno.

Dopo che nelle precedenti cinque edizioni ad affermarsi sono stati, rispettivamente, la “Trattoria da Bruno” (2014, con la zuppa pisana come piatto in concorso), il Ristorante “L’Ippodromo” (2015, con la trippa), il Ristorante “Il Giardino Nascosto” (che ha bissato il successo del 2016 con lo stoccafisso alla pisana anche l’anno seguente facendosi preferire nel preparare il picchiante), lo scorso anno 2018 la vittoria è arrisa ad il Ristorante “Il Fantasma dell’Opera” per la migliore cucina delle seppie con la bietola, così che, come da regolamento, toccherà a quest’ultimo ospitare nel proprio locale la sfida decisiva per verificare chi sarà stato in grado di preparare la miglior “Francesina”, tema del concorso di quest’anno, termine nobile per definire uno dei più tradizionali piatti tipici della nostra cucina, ovvero il lesso rifatto con le cipolle, punto fermo quest’ultimo della relativa ricetta, nata intorno al 1700 al fine di riutilizzare la carne avanzata del bollito.

“Quest’anno il piatto in concorso è la “Francesina”, piatto storico della cucina pisana e come ogni anno verrà presentato presso 15 Ristoranti (al momento) tra Mezzogiorno e Tramontana secondo la ricetta tradizionale pur essendo consentite alcune piccole variazioni – afferma Stefano Campazzi
Abbiamo abbinato anche un’iniziativa “Segui il Gioco del Ponte a tavola”, tramite anche una relativa Pagina FB per poter far sì che il pubblico possa seguire l’itinerario dei vari Ristoranti, con possibilità di contribuire alla scelta del migliore Ristoranti con apposita scheda. I due Ristoranti vincitori, uno per Mezzogiorno ed uno per Tramontana, si sfideranno l’8 giugno nella sfida finale presso il Ristorante “Il Fantama dell’Opera”, vincitore della passata edizione, e colui che risulterà vincitore avrà così l’opportunità di conservare per un anno i targoni di entrambe le parti”.

“È importante – afferma Matteo Baldassari – che anche in sede gastronomica si possa parlare del Gioco del Ponte, per un evento che è giunto alla Sesta edizione, al fine di far sì che del Gioco si parli non solo a Giugno ma durante l’anno nell’ambito della riscoperta della tradizione pisana anche per ciò che riguarda le eccellenze gastronomiche del nostro territorio”.

“Si tratta di un’iniziativa particolarmente sentita dal settore della gastronomia locale e testimonia l’attaccamento alle tradizioni cittadine e pertanto come Amministrazione Comunale riteniamo che queste manifestazioni debbano sempre crescere nel corso del tempo perché dimostrano quanto valore vi sia nelle nostre tradizioni ed il fatto stesso che vi sia un legame con il Gioco del Ponte non fa che accrescerne l’importanza non solo per i pisani ma anche per i turisti che potranno così abbinare alla visita delle bellezze della città anche i sapori della nostra cucina”, afferma convinto l’assessore al turismo Paolo Pesciatini.

By