Giorgio Conrotto: “Gara difficile contro un Pisa voglioso di punti. Ai nerazzurri toglierei Mannini”

PISA – Alla vigilia della gara interna contro il Cuneo Pisanews ha contattato telefonicamente il capitano della compagine piemontese Giorgio Conrotto, difensore classe 1987, torinese di Chieri, da quattro stagioni nella compagine cuneese.

di Maurizio Ficeli

D. Salve Giorgio, grazie per aver accettato l’invito del nostro portale :sei un veterano del Cuneo dove giochi da quattro stagioni bilancio positivo?

R. Certamente, un bilancio assolutamente positivo, qui ho vinto 2 campionati, inframezzati da una retrocessione, ma ho deciso di rimanere qui perché quella del Cuneo è una società seria con attorno un bel pubblico ed un bell’ambiente. Si, sono davvero felice di essere a Cuneo, dove ho tra l’altro da due anni la fascia di capitano”

D. Che squadra è invece questo Cuneo?

R. “Una squadra giovane che dovrà lottare per salvarsi, la società e il presidente stabiliscono un badget che va rispettato. Abbiamo un presidente serio ed una brava persona che paga tutti i dipendenti puntualmente”.

D. Malgrado le difficoltà di classifica vi trovate splendidamente qui..

R. “Sì, certo del resto sia io che Andrea Rosso sapevamo che ci sarebbe stato da soffrire ma siamo rimasti ugualmente e con grande entusiasmo. Ora speriamo di fare qualche punto in più, siamo davvero pronti a conquistarci la salvezza fino alla fine, possibilmente evitando i playout”.

D. Che Pisa ti aspetti?

R. “Mi aspetto sicuramente una squadra importante che già nella gara di andata mi aveva impressionato soprattutto per compattezza difensiva. Sarà una gara per noi difficile contro una squadra che vorrà fare assolutamente risultato pieno dopo il buon pareggio di Viterbo ed inoltre avrà dalla sua un “uomo in più “: i tifosi nerazzurri, che io ricordo bene quando giocavo nel Pizzighettone ed affrontai il Pisa, proprio nella cittadina cremonese, dove erano in tanti al seguito dei nerazzurri pisani”.

D. Quale sarà l’atteggiamento del Cuneo nell’affrontare il Pisa?

R. “Dovremmo cercare di fare la prestazione perfetta, al fine di fare punti e muovere la classifica che per noi è molto importante “.

D. Se dovessi togliere un giocatore al Pisa per la gara di domenica su chi cadrebbe la tua scelta?

R. “Se potessi li toglierei tutti. ..battute a parte, Mannini con la sua esperienza ed il suo carisma è un giocatore che è una guida per la squadra nerazzurra”.

D. Diamo uno sguardo alla parte alta della classifica, qual è il tuo commento?

R. “Il Livorno sta dimostrando di avere qualcosa in più e la sua classifica ne rispecchia i valori . l’Alessandria ha zoppicato ma ora ne sta uscendo. Direi che una sorpresa è il Monza, che è a ridosso delle prime,oltre alla conferma della Giana Erminio. Pisa lottera’con Siena ed Alessandria per il miglio piazzamento in chiave playoff. Per ciò che riguarda la zona playout che riguarda noi del Cuneo, la lotta sarà fra noi,Gavorrano, Prato, Pontedera e Pro Piacenza “.

By