Giorgio Gorgone, secondo di Stellone: “Domenica si ripartirà da zero”

PISA – E’ l’ombra di Roberto Stellone. Il suo fido secondo. Il tattico. Prezioso consigliere. Nelle interviste prepartita, quelle che trasmette la Rai in occasione delle dirette, tocca a lui cimentarsi ai microfoni. Quasi una scaramanzia o chissà cos’altro. Giorgio Gorgone classe 1976, ex centrocampista con 273 presenze in serie B, oggi ha diretto il primo allenamento della settimana che conduce al Frosinone alla semifinale di ritorno in casa contro il Pisa.

Stellone, infatti, era assente giustificato. Si trovava tra i banchi di Coverciano, l’università del pallone, per la decima settimana del corso allenatori di prima categoria. Gorgone parla della partita di domenica. «Si ripartirà da zero – osserva Gorgone – La formula dei playoff non concede nessun vantaggio per la squadra meglio classificata come capitava invece fino alla stagione scorsa. Quindi dovremo vincere. D’altronde il Frosinone è una squadra che punta sempre al bottino pieno».

Una gara dunque come quella contro la Salernitana. Anche se Gorgone fa dei distinguo. «Contro i granata la partita era più difficile perché venivamo da un momento delicato». Il tecnico ovviamente si riferisce alla sconfitta patita a Perugia e costata la promozione diretta in serie B. Comunque c’è tanto rispetto per il Pisa che si è rivelata squadra arcigna. «All’Arena Garibaldi abbiamo dimostrato di essere una formazione forte e quadrata – aggiunge Gorgone – Certo partiremo alla pari ma avremo il fattore campo. Ed al ‘Comunale’ abbiamo collezionato 45 punti su 51». Tuttavia a Pisa i canarini sono apparsi poco cinici. Ed il colpaccio è rimasto in casa. Con una vittoria in tasca domenica sarebbe stata un’altra musica. «Io direi che i nostri attaccanti sono stati imprecisi al contrario di altre volte – afferma ancora il vice di Stellone – Ma ci può stare, sono convinto che domenica si rifaranno».

Russo da valutare nel corso della settimana. Non saranno forzati i tempi. «Bisogna stare attenti in quanto dobbiamo pensare alla partita di domenica ma anche alle altre che speriamo di giocare – spiega Gorgone – Le condizioni di Russo vanno monitorate come quelle di altri. Sono momenti della stagione dove deve giocare chi sta bene. Inoltre abbiamo una rosa talmente competitiva che possiamo sopperire a qualsiasi tipo di assenza».

Articolo e foto gentilmente concessi dal quotidiano la Provincia di Frosinone

20140520-173315.jpg

By