Giornata mondiale della Croce Rossa, Franco Marchetti e Daniela Vanni hanno incontrato una delegazione del comitato pisano

PISA – In occasione della giornata mondiale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa il vice di San Giuliano Terme Sindaco Franco Marchetti e l’assessora Daniela Vanni hanno incontrato una delegazione del comitato pisano formata da Nicola Venturini, responsabile del comitato pisano per l’Area 1 ovvero la tutela e la protezione della salute e della vita, e Antonella Petrinelli, coordinatrice dei tutor dei corsi di formazione. Il tema dell’incontro è stata la presenza della Croce Rossa nel territorio sangiulianese e l’importante opera di sostegno alla comunità svolta quotidianamente.

A San Giuliano Terme la Croce Rossa – spiega il vicesindaco Franco Marchetti – sta svolgendo un importante azione di accoglienza rivolta ai richiedenti asilo. Nella struttura della casa Cottolengo è stato creato un sistema virtuoso che permette, grazie al lavoro dei tanti volontari, di ricevere queste persone in fuga da situazioni che noi possiamo soltanto immaginare e fornire risposte rapide alle loro più impellenti necessità. Importante anche l’azione nell’integrazione di questi ragazzi che, grazie a specifici protocolli d’intesa con il comune, sono impegnati in attività a supporto della comunità. Attività svolte a titolo volontario e non retribuito. Ricordo ad esempio la collaborazione fornita durante l’emergenza della scuola secondaria “E. Fermi” di Pontasserchio, quando i richiedenti asilo hanno collaborato nello spostamento dei banchi e delle sedie nella palestra. Non dobbiamo poi dimenticare l’azione di presidio del Comitato di Pontasserchio”.

I migranti inoltre – puntualizza l’assessora Daniela Vanni – sono impegnati nella manutenzione del verde pubblico. Recentemente sono intervenuto al Parco dei Pini, a San Giuliano Terme, e al Parco della Pace, a Pontasserchio”.

Dopo l’incontro i rappresentanti della Croce Rossa hanno donato all’amministrazione una loro bandiera che sarà esposta nei prossimi giorni in comune in segno di solidarietà.

By