Giornata radiosa per il tifo pisano a Vercelli …e il Pisa espugna il “Piola”

PISA – Dopo tanti bocconi amari ingoiati dai tifosi nerazzurri nelle ultime trasferte, finalmente una gioia che non veniva provata dalla trasferta al “Mannucci” di Pontedera.

di Maurizio Ficeli

Il Pisa ritorna al successo in trasferta espugnando il campo di una Pro Vercelli diretta concorrente per le posizioni di vertice portando tra l’altro a tre i successi consecutivi dopo quelli interni con Pistoiese e Gozzano e tifosi giustamente gongolano ed anche oggi al “Piola” sono stati stratosferici eccezionali, facendo dire a qualche collega vercellese in tribuna stampa “sembra di giocare a Pisa”.

Una massa inponente di circa 600 tifosi ha colorato con bandieroni e striscioni il settore dello stadio piemontese a loro riservato:si potevano notare gli striscioni dei club come quello “Autonomo Nerazzurro”, San Romano,Capanne Group e l’ultimo arrivato del Club Cascine di Buti, poi il Club Gradinata 1909, Pisani al Nord ed i club dei non tesserati della nord quali “Rangers, Sconvolts, Kapovolti, Wanderers e Svitati, oltre ad alcuni componenti del Centro Coordinamento in tribuna guidati da Nicola Barsotti e Liana Bandini. Poderoso lo sventolio di bandieroni che davano un grande colpo d’occhio a cui faceva da contraltare la curva dei tifosi di casa in netta minoranza anche se è doveroso sottolineare un tifo corretto e rispettoso da ambo le parti ma la rumba del tifo nerazzurro ha palesemente annullato i cori vercellesi e dopo il gol di svantaggio subito dal Pisa i tifosi nerazzurri hanno aumentato ancor di più i decibel dei cori “VINCI PER NOI LA NORD È QUI CON TE “, “PISA È LA MIA VITA NERAZZURRO IL MIO COLORE”e Massimiliano Pesenti sembra ascoltarli alla lettera segnando il gol del pari con un tiro in diagonale che spiazza imparabilmente Nobile. 1 a 1 e il tifo pisano esplode e continua incessantemente ad incitare il team di Mister Luca D’Angelo. Nel secondo tempo fanno il loro ingresso nelle fasi finali del match Moscagol e Liotti, rientrato in campo dopo uno stop di un paio di mesi e si rivela un cambio vincente. Con un tiro su punizione il giocatore di origine calabrese tira un pallone in mezzo all’area raccoglie Moscardelli e segna il gol del 2 a 1 collezionando tra l’altro il sesto centro in campionato.Si arriva al termine dopo 4′ di recupero con un po di suspense finale ma al triplice fischio la massa dei tifosi nerazzurri possono festeggiare con la squadra che si porta sotto la curva a ricevere i meritati applausi ringraziandoli per la grossa mano che hanno dato con il tifo anche in terra piemontese E ora sotto con la Virtus Entella sabato prossimo in notturna per riscattare la sconfitta dell’andata. Il Pisa di oggi a Vercelli ha dimostrato che se la può giocare con chiunque e, come giustamente ha sottolineato mister Luca D’Angelo al termine della gara,ha dato un segnale al campionato e poi con il sostegno di tifosi eccezionali come quelli pisani ogni impresa è possibile .Ora più che mai bisogna crederci

⚫🔵FORZA PISA LOTTA DA ULTRAS ⚫🔵

By