Una giornata con Tabucchi: un successo di pubblico per il tradizionale evento organizzato dal Comune di Vecchiano

PISASabato 24 Marzo il Comune di Vecchiano ha ricordato lo scrittore vecchianese Antonio Tabucchi dedicandogli una giornata di riflessione e studio.

Dalla scomparsa di Tabucchi (25 marzo 2012, ndr), infatti, il Comune di Vecchiano ne celebra il ricordo e l’opera letteraria con iniziative a scuola e aperte alla cittadinanza.

La giornata in onore di Antonio Tabucchi ha preso il via la mattina presso la Scuola Media Giacomo Leopardi dove, in un gremitissimo auditorium, i ragazzi delle terze medie sono stati coinvolti direttamente in un appassionante approfondimento sul “Notturno Indiano””, afferma il Sindaco Massimiliano Angori.

Alle 18 in una Sala Consiliare con posti esauriti, si è svolta una conferenza che è stata introdotta da Riccardo Greco che ha coordinato gli interventi di Eleonora Conti, Giulio Ferroni, Monica Jansen, Pietro Benzoni. Una discussione ricca di considerazioni sull’opera complessa e affascinante di Tabucchi. E poi, per concludere la giornata, il Teatro Olimpia ha accolto il toccante spettacolo “Goodbye Mr. Nightingale”, a cura di Versiliadanza con Angela Torriani Evangelisti e Gianluigi Tosto, che ha suggellato questa bellissima “Giornata” con Antonio: un evento corale che è l’ulteriore dimostrazione di quanto il legame tra le istituzioni vecchianesi e lo scrittore di fama mondiale Tabucchi sia da sempre saldo, e tuttora vivo. Un sentito ringraziamento a tutti gli intervenuti che hanno reso possibile, con il loro contributo, lo svolgersi impeccabile di questo appuntamento divenuto tradizionale”, aggiunge il primo cittadino.

Penso sia stata una “giornata con Tabucchi” riuscita sia per i contenuti, perché ha saputo mettere insieme la straordinaria diffusione delle sue opere, la riflessione sulla sua scrittura e l’emozione del teatro, sia per la massiccia partecipazione alle iniziative in programma: protagonisti gli studenti la mattina, una Sala Consiliare con posti solo in piedi la sera, e un buon numero a Teatro dopo cena. iniziative così articolate non sarebbero possibili senza il lavoro appassionato dei dipendenti comunali e di alcuni volontari, e senza il contributo degli “amici di Tabucchi”: a loro un ringraziamento speciale.”, afferma l’Assessore alla Cultura, Lorenzo Del Zoppo. “Per un Comune piuttosto piccolo come Vecchiano è un onore e un piacere vedere che il ricordo di Tabucchi è così sentito e capace di richiamare persone da tutta Europa, che partecipano con passione ed emozione. Ed è ancor più un piacere ed un onore farlo per la letteratura di un grandissimo scrittore che ha le sue radici proprio a Vecchiano”, aggiunge l’Assessore Del Zoppo.
“Proprio in virtù del legame che Vecchiano ha con Tabucchi, stiamo iniziando ad avviare il lavoro propedeutico per il progetto di restauro dell’immobile su tre piani, posto accanto al Palazzo Comunale, acquistato dal Comune nel marzo 2016”, spiega ancora il Sindaco Angori. “L’immobile ospitava la casa dello scrittore e ha visto sorgere, dunque, il genio letterario di Antonio. La nostra intenzione è quella di tramutarlo in un vero e proprio polo culturale in onore di Tabucchi, un luogo che sia di omaggio allo scrittore di fama mondiale, il terzo autore tutt’oggi più tradotto al mondo. Siamo consapevoli che non sarà una cosa semplice, dal momento che l’ipotesi progettuale è ambiziosa e l’immobile deve essere rivisto a 360 gradi. Per questo motivo, siamo disponibili a vagliare anche l’attivazione di forme di sponsorizzazione ad hoc con soggetti papabili e che risultino interessati da questo genere di iniziative. Siamo certi che il genio artistico di Antonio Tabucchi brilli e brillerà a lungo nel panorama della letteratura mondiale; e Vecchiano, il suo borgo natio, ha così, una volta in più, l’occasione di risplendere della sua luce immortale”, conclude il primo cittadino.

By