Giorno della Memoria 2021 a San Giuliano Terme: incontro online con le scuole

SAN GIULIANO TERME – Un evento online per celebrare il Giorno della Memoria 2021. A San Giuliano Terme si procede con il coinvolgimento delle scuole secondarie di primo grado, a cui si dà appuntamento alle 10.30 di giovedì 28 gennaio, quindi il giorno dopo rispetto alla ricorrenza fissata al 27. L’evento avrà luogo sulla pagina Facebook del Teatro Rossini di Pontasserchio e verrà pubblicato anche sulla pagina istituzionale del Comune di San Giuliano Terme e su quella della biblioteca comunale “Uliano Martini”.

Due i momenti in cui sarà divisa la mattinata.
Il primo si intitola “Pezzi di memoria. Musiche e racconti nel Giorno della Memoria” e interverrà la compagnia La Ribalta Teatro: si tratta di una serie di letture e musiche per raccontare questo Giorno e ricordare gli orrori dell’olocausto: un vero e proprio viaggio fra musica e parole.

Il secondo momento, con il ricercatore universitario Paolo Gervasi, tratterà del tema del razzismo: “Una faccia una razza. Caricatura e razzismo nell’Italia fascista”. Gervasi analizzerà testi letterari e vignette dell’epoca e si parlerà di come il razzismo, durante il periodo fascista, si sia imposto anche attraverso la comicità e la satira e di come la comicità e la satira hanno provato a combatterlo.

Parteciperanno anche la vicesindaca di San Giuliano Terme con delega a cultura e memoria storica, Lucia Scatena, il presidente dell’Anpi di San Giuliano Terme, Stefano Pecori, e le due dirigenti scolastiche, Sandra Fornai e Alessandro Benetti (rispettivamente Istituto Gereschi e Istituto Niccolini).

Lucia Scatena: “Ci ritroviamo ad affrontare un’altra ricorrenza estremamente importante senza la possibilità di stare insieme di persona, ma va accettato. Anzi, bisogna sfruttare al meglio i mezzi che la tecnologia ci mette a disposizione per onorare come si deve il Giorno della Memoria 2021. Riusciremo a coinvolgere le scuole, che ringrazio in anticipo per la partecipazione, e le dirigenti scolastiche ovviamente. Va avanti anche il nostro lavoro con il Progetto Memoria, se vogliamo legato anche a questa ricorrenza che non ci stancheremo mai di onorare“.

Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme: “Prosegue il nostro impegno per tenere viva la memoria storica di avvenimenti passati che hanno gettato ombre molto pesanti sul mondo: l’insegnamento è di non disperdere il patrimonio storico per evitare che si ripetano gli orrori di quegli anni. Ben vengano, quindi, eventi come quello del 28 mattina insieme alle scuole, anche se in forma virtuale. Per chiudere, in questi giorni ho riflettuto molto su una citazione di Calamandrei: ‘La libertà è come l’aria, ci si accorge di quanto è importante quando comincia a mancare’. Però quante volte abbiamo riflettuto davvero sull’importante significato di questa citazione? Perché quando abbiamo l’opportunità di potercela godere, tiriamo fuori il peggio di noi. Allora dico con forza: godiamocela quest’aria! Godiamocela e smettiamo di vivere nell’indifferenza, che ci fa solo soffrire“.


Informazioni sugli autori.
La Ribalta Teatro sostenuta da Teatrino dei Fondi nell’ambito del progetto delle Residenze della regione toscana, si occupa di produzione di spettacoli di teatro comico e di formazione teatrale. 2019-Premiata a: Minimo Teatro Festival, Italia dei Visionari, giovani realtà del teatro, Inventaria, TSU, ed Earthink festival con lo spettacolo Il Settimo Continente #lifeinplasticisfantastic. 2018: Ospite di AstharoTheatro Amsterdam, Comedycafè Berlin e finalista di Inbox e Dante Cappelletti con lo spettacolo Quando, quando? Ha diretto la formazione teatrale presso il teatro Lux di Pisa (2014-17) e successivamente sviluppato numerosi progetti di formazione in collaborazione con scuole, comuni, associazioni, fondazioni, università, accademie nazionali d’arte drammatica. Collabora (2018/19) con il Teatro Verdi di Pisa in progetti dedicati alle scuole, e con il Teatro Politeama e il centro diurno di Cascina per un percorso dedicato a soggetti con dipendenze.

Paolo Gervasi è ricercatore universitario ed editor. Per due anni è stato Marie Skłodowska-Curie Research Fellow alla Queen Mary University di Londra, dove ha collaborato con il Centre for the History of Emotions. Si è laureato e ha conseguito il dottorato di ricerca alla Scuola Normale Superiore di Pisa, dove è stato anche ricercatore post-doc. Ha pubblicato due monografie sulla storia e la teoria della critica letteraria (Vita contro letteratura. Cesare Garboli: un’idea della critica, 2018; La forma dell’eresia. Giacomo Debenedetti 1922-1934: storia di un inizio, 2012). Gestisce un blog personale, intitolato Zoomout (outzoom.wordpress.com), ed è copy editor della pubblicazione trimestrale Relazioni: il futuro non è scritto.

By