Giorno di comproprietà: Gatto-Forte, il Pisa se la gioca. Per Sbraga trattativa impossibile. Intanto Fondi torna al Chievo

PISA – Oggi è il giorno delle comproprietà per tre giocatori dell’Ac Pisa 1909: Andrea Sbraga, Leonardo Gatto e Francesco Forte. Vediamo quali potrebbero essere i possibili scenari.

Intanto ieri il centrocampista Filippo Fondi e’ tornato alla casa madre, il Chievo Verona nella prima sessione delle comproprietà’ che come detto si concluderà’ oggi.

Andrea Sbraga. Molto difficile, anzi quasi impossibile che rimanga a Pisa. Tornerà’ alla Lazio che deciderà se girarlo in serie B dove ha almeno tre richieste oppure se fargli fare ancora le ossa in serie C nella Salernitana controllata dal presidente Lotito, che probabilmente sarà inserita nel girone del Pisa nel prossimo campionato di Lega Pro.

Francesco Forte. Il forte attaccante romano esploso con i suoi 24 gol nella Berretti dell’Ac Pisa 1909 e’ al 50 per cento tra la società di Piazza Mazzini e l’ Inter. Per risolvere la sua situazione si andrà’ alle buste. Il Pisa potrebbe puntare sul prestito o su una comproprietà con il club di Massimo Moratti.

Leonardo David Gatto. Dopo il grande finale di stagione con Pagliari sarà dura resistere alle offerte che provengono dalla serie B. Il giocatore pero’ ha dimostrato di gradire Pisa come piazza. Anche per lui si andrà alle buste. Il giocatore e’ in comproprietà’ con l’Atalanta.

NELLA FOTO SOTTO LEONARDO GATTO (FOTO MASSIMO FICINI)

20130620-083153.jpg

By