Giovanili calcio a 5 Cus: l’under 21 pareggia, gli allievi fanno doppietta

PISA – In un weekend nel quale riposava la prima squadra di calcio a 5, c’è spazio per commentare le ottime prove delle squadre giovanili del Cus Pisa, a partire dagli allievi.

ALLIEVI E GIOVANISSIMI – Seconda giornata e seconda doppietta per le due formazioni gialloblu. Il Cus A (Allievi) batte con un perentorio 7-2 io fiorentini dell’Aton Green Florence. La partenza non è delle migliori per i giovani cussini che tengono il risultato in bilico fino al 2-2. Sono due i rigori concessi agli ospiti (uno parato da Carrai) che però non bastano ad arginare i ragazzi di Lami che col passare dei minuti impongono gioco e risultato. I giovanissimi di Rognini (Cus B) continuano a farsi valere nel campionato (dei più grandi) allievi. Altra vittoria, questa volta di misura e contro una buona Futsal Pistoia. Anche in questo caso un rigore assegnato contro i gialloblu, ma parato in un momento delicatissimo dal promettente portiere Lupi, classe ‘99. La gara rimane equilibrata fino al termine ed il risultato di 5-3 dopo 60 minuti premia i cussini più bravi a gestire il risultato e concretizzare le occasioni. Il prossimo turno si giocherà martedì 3 e mercoledì 4 dicembre a Prato in sede unica, di fronte agli spettatori che accorreranno per vedere la nazionale. Le due gare degli azzurri di futsal sono infatti in programma nello splendido palcoscenico pratese subito dopo la gara della categoria allievi.

UNDER 21 – Contro il Prato l’under21 guidata da mister Piludu non va oltre il risultato di 1- 1. Inizia bene la gara con il gol di Randazzo a sbloccare il risultato e una serie d’azioni pericolose che intimoriscono gli ospiti, chiudendo la prima frazione di gioco in vantaggio. Nel secondo tempo iniziano a farsi vedere maggiormente gli avversari, con il portiere gialloblu abile a salvare in qualche occasione il risultato. A tre minuti dalla fine arriva il pareggio del Prato, i cherubini le provano tutte nei minuti finali, ma il risultato non cambia e la partita si conclude in parità.

By