Giovanni Corrado al Nerazzurro: “Mercato, stiamo lavorando senza fretta cercando di non indebolire la società dal punto di vista patrimoniale”

PISA – Il nuovo Cda entro il 15 gennaio, la convenzione per lo stadio a breve sarà fatta perché l’Arena dovrà essere il dodicesimo uomo in campo nel girone di ritorno per il Pisa, che punta quanto prima a mettere in cassaforte la salvezza. Questo ma non solo con la società impegnata ad assegnare i ruoli medici e ripristinare la situazione del settore giovanile, sempre con un occhio ben vigile allo stato patrimoniale. La parola programmazione è la prima nel vocabolario della famiglia Corrado. Questi alcuni concetti sviscerati da Giovanni Corrado , figlio del patron Nerazzurro Giuseppe Durante la trasmissione “Il Nerazzurro” di Massimo Marini in onda ieri sera, martedì 3 gennaio  su Granducato TV.

LE NEWS SUL CALCIOMERCATO SONO OFFERTE DA:

di Giovanni Manenti e Antonio Tognoli

PER ASCOLTARE L’AUDIO INTEGRALE CLICCARE SUL LINK SOTTOSTANTE:

https://mail.google.com/mail/u/0/s/?view=att&th=159656def11ca745&attid=0.1&disp=attd&realattid=1555526212204363776-local0&safe=1&zw

LA PRIMA SETTIMANA: ARRIVO ED AMBIENTAMENTO. “Molte sono le cose positive, i giocatori lo Staff e l’affetto dei tifosi, l’Amministrazione tutta, in negativo gli introiti della Lega minori del previsto ed il problema Stadio. Papà sta lavorando sul settore medico e sul settore giovanile”.

NUOVO CDA. “Lo faremo entro il 15 gennaio con la volontà di inserire anche imprenditori locali, per dare dimostrazione inserimento nel territorio e una riconoscenza a quelle persone che hanno dato tanto al Pisa fino ad oggi”.

IL PISA H24. “Per me il Pisa diventa un lavoro a tempo pieno, a cui dedico tutto me stesso per tutta la giornata. Le giornate sono sempre molto lunghe. Ho fatto due giorni di vacanza, però non posso lamentarmi, qui a Pisa ho trovato tutto quello che serve per fare calcio. Anche mio padre dopo l’Epifania si trasferirà definitivamente a Pisa, lo troverete li tutti i giorni”.

QUESTIONE STADIO. “Lo stadio per noi è fondamentale perché averlo pieno è importante per far risultati in casa nel girone di ritorno. Ci aspettiamo un incremento della capienza in tal senso, sarà uno degli aspetti chiave, confidiamo in una collaborazione piena ed a breve sarà sottoscritta anche la Convenzione con il Comune, mio padre ha già parlato con chi fino a questo momento ha curato l’aspetto tifosi allo stadio”.

IL MERCATO. “Per il mercato cercheremo di rispettare il gruppo, che va integrato senza creare scompiglio. Abbiamo già le idee                chiare senza indebolire la società dal punto di vista patrimoniale, sapendo che non ci possiamo permettere di sbagliare acquisti. Speriamo di concludere il mercato quanto prima, ma non ci vogliamo far prendere dalla fretta, meglio aspettare qualche giorno in più, ma scegliere i giocatori giusti che vogliono venire a Pisa non per passare quattro mesi, ma che facciano parte anche di un progetto futuro”.

By