Giovanni Pagliari non è d’accordo con Dino: “Non meritavamo di perdere”

PISA – Giovanni Pagliari, questa volta esce sconfitto nel confronto col fratello Dino che accorcia dunque le distanze portandosi sul 2-1 in attesa della gara di ritorno all’Arena.

Alla fine della partita nessun incrocio davanti alle telecamere in sala stampa tra Giovanni e Dino. A Giovanni non piace perdere, ad entrambi non sarebbe piaciuta la retorica di abbracci e strette di mano a favor di stampa dopo la tensione di una partita importante.

Ma, nelle dichiarazioni, siparietto fraterno garantito: “Meglio così – dirà sorridendo Giovanni – Altrimenti chi se lo sarebbe sentito alla cena di Natale”. “Buon per lui – risponderà Dino, da buon fratello maggiore – Se no due cazzottoni non glieli avrebbe risparmiati nessuno”. Su un punto, però, entrambi concordano. “E’ un onore allenare due squadre importanti in Prima Divisione.”

Dopo aver scherzato si torna sulla partita: “Non meritavamo di perdere – dice Giovanni – I ragazzi hanno fatto una grande partita. Il Pisa si è difeso bene ed ha avuto un paio di occasioni su nostri errori per fare il secondo gol. Però quando la squadra gioca così, a me va bene. Mi piace lo spirito, il gruppo sta crescendo. Il risultato è negativo ma la prova mi fa guardare lontano. Stiamo recuperando giocatori importanti, giocando così di partite non ne perderemo molte”.

“Siamo andati male i primi quindici minuti, condizionati soprattutto da un rigore non dato. Nel giro di un minuto siamo passati da un probabile rigore allo svantaggio. Dobbiamo essere più cinici, ma l’ importante è creare occasioni”.

Fonte: abruzzo24ore.tv

SOTTO GIOVANNI PAGLIARI (foto tratta da cronachemaceratesi.it)

20130916-012431.jpg

By