Giovedì 23 luglio al Teatro Comico di Vicopisano “Lisciami”

VICOPISANO – Ironia e musica in scena giovedì 23 luglio 2015 alle 21,30 a Vicopisano (Pisa) nella Piazza Opera Cardinale Maffi, dove il festival teatral gastronomico Utopia del Buongusto presenta lo spettacolo ”Lisciami”.

image

Ovvero, capire tutto in una notte. Il divertente copione firmato a sei mani dai Gatti Mézzi (Francesco Bottai e Tommaso Novi) ed Andrea Kaemmerle.

Eccezionalmente lo spettacolo è ad ingresso gratuito. Alle 20,00 cena in luogo. Informazioni e prenotazioni 3280625881 – 3203667354. Da non perdere: una passeggiata tra gli antichi orti del paese.

LISCIAMI – Primo atto della ditta Gatti Mezzi & Kaemmerle, Lisciami è ormai entrato nella storia del teatro, nella leggenda, nel bagaglio emozionale di ogni vero e proprio utopico. In tournée da più di quattro anni ha divertito oltre trentamila amanti, più o meno dichiarati, del liscio.

Nato dalla sospetta attrazione che univa Andrea, Tommaso e Francesco per i manifesti delle “liscio’s band”, per quelle donne smisuratamente felliniane, dai trucchi pesanti, dalle “puppe” fuori misura e dalle cosce immense, per quegli uomini dalle 13 tastiere, possessori di furgoni appariscenti, Lisciami è un omaggio comico alla cultura popolare di feste patronali, sagre ed alle mille iniziative che da secoli abbelliscono l’Italia e ne riempiono i muri con promesse di divertimento ipotecato nei sorrisi di bellone dai nomi improbabili. Spettacolo brillante e sagace da vedere e soprattutto da rivedere.

Il piccolo miracolo che tiene insieme questo spettacolo e lo ha fatto navigare così a largo è l’affetto, l’amicizia, la tenerezza che tenta di celare ma che ad ogni occasione spunta fuori come l’erba a primavera. In scena i Gatti Mézzi nel doppio ruolo di cantanti/attori, accompagnati dal bricconcello babbo interpretato da Andrea Kaemmerle.

Lisciami è ispirato a un certo mondo felliniano popolare ripreso nei manifesti dei concerti di liscio caratterizzati da procaci donne ammiccanti, musicisti dalla capigliatura risplendente e dai gilet colorati e da furgoni e furgoncini molto “vissuti”. Un padre con 40 anni di feste sulle spalle tenta di convincere i figli “alternativi” ad abbandonare la musica “jaks” per rilevare la sua orchestra (“I Sandokan Four”) completa di furgone con il karaoke e marchingegni di ogni tipo. Il confronto di generazioni, il mondo delle feste popolari diventa così lo spunto per uno show brillante che alterna personaggi bislacchi e sognanti e scherzi, a improvvisazioni musicali e a canzoni.

Utopia del Buongusto è una grande rete regionale di teatro all’aperto che quest’anno compie diciotto anni, diventa maggiorenne e promette anche per il 2015 un pieno di serate a base di cene e spettacoli. Diciottesimo atto di scorribande del primo esperimento internazionale di vita godereccia.

Istruzioni per un buon uso di Utopia: Cena (facoltativa) ore 20,00 – Euro 12,00 – Escluso eventi speciali Inizio spettacoli ore 21,30 – Ingresso Euro 8,00 – Escluso eventi speciali Euro 10,00. Info e prenotazioni 3280625881 – 3203667354 – www.guasconeteatro.it. E’ possibile prenotare anche per SMS indicando cognome, numero dei prenotati, spettacolo e data dell’evento. Importante: questo tipo di prenotazione sarà valida solo quando confermata dagli organizzatori con sms di risposta da mostrare poi alla biglietteria.

Il festival si svolge in collaborazione con Avis Toscana, partner della manifestazione, che firma l’iniziativa “AVIS to che spettacolo!”, che vede gli spettatori nei panni di critici. In palio premi e gloria. Tra le novità, la realizzazione di spettacoli dopo l’orario di chiusura negli spazi di alcuni supermercati Coop. Prosegue per i soci Avis, la possibilità di partecipare gratuitamente ad uno degli spettacoli in cartellone.

I vini di Utopia questo anno vedranno un salto di qualità, nella maggior parte delle cene(ove non specificato diversamente) sarà servito un IGT Toscano 90% sangiovese e 10% Merlot invecchiato quattro anni e passato in Barrique prodotto dalla famiglia Castellani che in ogni serata presenterà il suo vinsanto abbinato ai famosissimi cantuccini della pasticceria artigianale Masoni. Il sapere gustoso di due famiglie che da generazioni producono piaceri con grande intensità.

Un progetto realizzato da Guascone Teatro. Organizzazione Adelaide Vitolo, ufficio stampa Fabrizio Calabrese, comunicazione Fabrizio Liberati, allestimenti Francesco Bianchi, Marco Fiorentini, Fabrizio Liberati, Giovanni Berti, Ernesto Fontanella, fotografia/grafica Simone H. Rocchi, curatore Facebook Fernanda B.. Ringraziamenti per la preziosa collaborazione ad Asja Grisafi, Eva Santalucia, Donatella Lemmi ed Ettore Del Bene.

By