Giugno Pisano: da San Ranieri al Gioco del Ponte: Molte novità tutte da vivere

PISA – Ecco gli appuntamenti del Giugno Pisano che partirà con l’attesa per i fuochi di S. Ranieri e finirà il 29 Giugno con il Gioco del Ponte.

La sorpresa, come sempre, arriverà dalle acque dell’Arno, dove saranno collocati ben undici diverse piattaforme utilizzate per i fuochi d’artificio, un vero e proprio spettacolo pirotecnico dedicato alla vita di San Ranieri. Le novità per quanto riguarda le cosiddette “biancherie”, ossia i paramenti in legno che disegnano i contorni degli edifici che si affacciano sul lungofiume invece, saranno soprattutto nei tratti compresi fra i ponti della Fortezza e della Vittoria: quest’anno, infatti, la Luminara si allargherà anche a tutto lungarno Fibonacci, con l’allestimento che coprirà pure la fortezza del Giardino Scotto, e ad una parte di Lungarno Buozzi, con i lumini che si fermeranno all’altezza di via del Borghetto.

Entra nel vivo il Giugno Pisano e in particolare fervono i preparativi per la notte più amata dai pisani che negli ultimi anni ha attirato nel centro cittadino decine di migliaia di appassionati e visitatori, quella con i contorni dei palazzi del lungarni disegnati dai 120mila lumini collocati su 12,5 chilometri di biancheria , in buona parte già posizionati sui palazzi. «Stiamo lavorando sui dettagli, ma il più è fatto – ha annunciato il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi questa mattina (giovedi 13 giugno) durante la conferenza stampa di presentazione delle principali manifestazioni storiche del Giugno Pisano -: per l’edizione di quest’anno abbiamo rimesso a nuovo tre chilometri di biancherie, che hanno preso il posto di quelle maggiormente usurate e soprattutto deciso di aumentare il numero delle piattaforme in Arno utilizzate per i fuochi d’artificio, passando dalle sette dell’edizione dell’anno scorso alle undici di questo, in modo da consentire alle migliaia di persone che domenica parteciperanno alla Luminara di godersi lo spettacolo quasi da ogni punto dei lungarni, inclusi quelli compresi fra i ponti Solferino e Cittadella, dato che pure in quel tratto di fiume stavolta saranno collocate alcune chiatte». Già dal pomeriggio e dalla notte della Luminara, fra l’altro, potranno essere acquistati anche i tagliandi per assistere al Gioco del Ponte dalle tribunette, cinque mila posti in tutto (mille in più rispetto ad un anno fa): un banchetto che fungerà da biglietteria (10 euro il costo di ciascun tagliando), infatti, sarà collocato in Piazza XX Settembre a partire dalle 17.30 di domenica (16 giugno).

Tutta da gustare, però, sarà anche l’anteprima della Luminara, con una serie di appuntamenti inediti che caratterizzeranno il tardo pomeriggio e la sera di sabato (15 giugno). Si comincia alle 18.30 nella cripta della Chiesa di San Pierino in Vinculis dove sarà collocata la mostra dei lavori dedicati alla Luminara e realizzati dai bambini delle scuole elementari e medie “Toniolo” al termine dei due mesi di corso ad hoc realizzato dai responsabili dell’Unesco e finalizzato a sostenere la candidatura quale bene immateriale patrimonio dell’umanità della festa dedicata al Santo Patrono. Sempre in San Pierino sarà esposto anche il Trofeo delle Antiche Repubbliche Marinare, quello che sarà consegnato alla vincitrice della Regata che si svolgerà sulle acque dell’Arno domenica prossima (23 giugno) e la Pala di San Ranieri. Che poi sarà prelevata poco prima delle 21 per sfilare sulle acque dell’Arno, sulla fregata d’allenamento del galeone rosso che rappresenta la Repubblica Marinare di Pisa, con a bordo i rappresentanti dell’Accademia dei Disuniti, seguita dalle barche dei quattro quartieri del Palio di San Ranieri (Sant’Antonio, San Francesco, Santa Maria e San Martino) e da quelle delle società sportive cittadine. Una vero e proprio corteo sulle acque dell’Arno, dunque, che partirà alle 21.30 e arriverà allo Scalo dei Renaioli, punto in cui sarà accolto dalle autorità cittadine e andrà in scena anche la presentazione dei quattro equipaggi che, lunedi sera, si contenderanno in Arno il Palio di San Ranieri e di quello che fra sette giorni contenderà ad Amalfi, Genova e Venezia la vittoria nella Regata delle Repubbliche Marinare.

Il colpo d’occhio si preannuncia decisamente suggestivo: le cinque barche che sfileranno in Arno, infatti, saranno illuminate da un centinaio di lumini ciascuno. Inoltre sui lungofiume e sui tre ponti (Solferino, Mezzo e Fortezza) del centro storico saranno collocate le ormai tradizionali bandierine e alle 21 si spegneranno i lampioni per lasciare spazio a dei suggestivi giochi di luce sulla mura dei palazzi storici. E in acqua saranno lanciate 1.500 candele flambé galleggianti.

Lunedì sera  invece, sarà la volta del Palio remiero di San Ranieri che, come ormai da qualche anno, si svolgerà in notturna. Partenza alle 22 all’altezza della Canottieri Arno e arrivo allo Scalo dei Renaioli. Come nelle edizioni precedenti, tutto il percorso sarà illuminato da una serie di fari motorizzati. Già montate le tribunette che saranno ad accesso libero (eccezion fatta per una piccola ala riservata alle autorità) e potranno accogliere fino ad un massimo di seicento persone. Da martedì, poi, riflettori accesi sulla Regata delle Antiche Repubbliche Marinare che si correrà sulle acque cittadine domenica 23 giugno: il corteo storico si snoderà sui quattro lungarni compresi fra i ponti Solferino e della Fortezza a partire dalle 16. Quindi, alle 18, la Regata dei Gozzi e alle 18.45 quella delle Repubbliche Marinare.I fine settimana seguente sarà la volta del Gioco del Ponte, ancora una volta in edizione serale (sabato 29) che chiuderà il “Giugno Pisano”.

«Sarà sicuramente un mese di eventi di altissimo livello che richiameranno a Pisa tantissime persone – ha concluso l’Assessore comunale alle Manifestazioni Storiche Federico Eligi – e che abbiamo potuto realizzare anche grazie all’importante contributo delle sponsorizzazioni che hanno sostenuto le manifestazioni del Giugno Pisano con un contributo complessivo di quasi 200mila euro». Importanti, in particolare, i contributi di Eni, Boccadarno, Toscana Energia e Met, i principali sponsor, rispettivamente, di Luminara, Palio di San Ranieri, Regata delle Repubbliche Marinare e Gioco del Ponte.

You may also like

By