Giulio Sanseverino in esclusiva a Pisanews: “Pisa – Pro Piacenza gara fra due squadre di qualità. Pisa costruito per vincere. Se giocassi la schedina eviterei questa partita”

PISA – Nel prossimo avversario del Pisa Sc, la sorpresa Pro Piacenza sarà di scena all’Arena Anconetani domani mercoledì 17 ottobre alle ore 20.30. La squadra emiliana è in serie positiva e seconda in classifica con due ex nelle sue fila, Dario Polverini e Giulio Sanseverino, Pisanews ha contattato quest’ultimo, centrocampista classe 1994 siciliano di Palermo, il quale ha giocato nel Pisa dal 2015 al 2018.

di Maurizio Ficeli

D. Grazie Giulio per aver accettato l’invito del nostro portale, da quest’anno sei alla Pro Piacenza, come è maturata questa scelta?

R. “Sicuramente la scelta di venire al Pro Piacenza è stata data dal fatto che dopo aver giocato per tante stagioni nel girone C di Lega Pro, volevo confrontarmi con un girone nuovo e poi sapevo che questa società aveva un progetto ambizioso ed ed una proprietà solida. Insomma qui ci sono tutti gli ingredienti per fare calcio”.

D. Che ambiente hai trovato sia a livello di squadra che societario?

R. “In questi mesi ho potuto conoscere tanti ragazzi con cui si è creato un ottimo gruppo, cosa che è fondamentale, mentre a livello societario la proprietà ci sta molto vicina dandoci forza”.

D. Pro Piacenza seconda in classifica, i vostri punti di forza e quali obiettivi vi siete prefissati nel campionato in corso?

R.”Siamo secondi in classifica ma è ancora presto per parlare di obiettivi, certamente noi dobbiamo vedere le cose partita per partita, così facendo piano piano potremmo renderci conto di che pasta siamo fatti. Ancora non è stato fatto nulla anche se noi ovviamente proveremo sempre a vincere ogni gara”.

D. Mercoledi tornerai a giocare all’Arena Anconetani contro il Pisa, tua ex squadra, proverai qualche emozione?

R. “Sicuramente proverò qualche emozione, perché sarà bello ritornare all’Arena Anconetani ad affrontare la mia ex squadra e rivedere tanti amici lasciati là”.

D. Che ricordi hai in particolare riguardo al tuo periodo trascorso all’ombra della Torre Pendente?

R. “I ricordi più belli sono quelli legati alla promozione in serie B con mister Gattuso, quell’anno eravamo un bel gruppo e ci siamo divertiti, un anno davvero intenso, e poi c’è l’anno del campionato di serie B nel quale ho avuto l’onore ed il piacere di scendere in campo a giocare per il Pisa”.

D. Che informazioni hai sul Pisa, temi l’entusiasmo che i nerazzurri avranno dopo la vittoria di Pistoia?

R. “Credo che il Pisa non perda o non prenda entusiasmo riguardo all’esito di una partita. I nerazzurri sono una squadra forte creata per fare bene e per vincere ed a prescindere dal successo a Pistoia, sarebbero comunque entrati in campo per conquistare la vittoria”.

D. Con quale spirito vi state preparando ad affrontare i nerazzurri di mister Luca D’Angelo?

R. “Con lo stesso spirito che abbiamo messo nelle gare precedenti, quindi anche nella gara di mercoledì prossimo ce la metteremo tutta, lottando su ogni pallone con grande intensità dando il massimo. Sarà una bella partita fra due squadre che hanno qualità, sicuramente una gara da vedere e da giocare “.

D. Se dovessi giocare una ipotetica schedina su Pisa – Pro Piacenza che segno metteresti?

R. “Se proprio dovessi giocare una schedina, eviterei di giocarla per questa partita”.

By