Giustizia e Sanità: i primi incontri di Civica Popolare

PISA – I candidati pisani per Civica Popolare Silvia Guidi Capolista alla Camera collegio 2 (Pisa, Livorno, Poggibonsi) e Giovanni Garzella Capolista al Senato nel collegio Toscana 2 (Pisa, Livorno, Grosseto, Siena ed Arezzo) Riccardo Massa anche lui candidato nel collegio senatoriale incontrando alcuni elettori della coalizione a sostegno di Lucia Ciampi hanno evidenziato alcuni aspetti del programma elettorale di Civica Popolare.

GIUSTIZIA.“Una democrazia sana si giudica anche dall’efficienza e dall’efficacia del sistema giudiziario in grado di garantire una giustizia giusta e veloce ci. La nostra Costituzione si pone a presidio di questo obiettivo: dal principio della presunzione di innocenza sino alla condanna definitiva, ai principi del giusto processo, della sua ragionevole durata, del contraddittorio nella formazione della prova, del giudice non solo imparziale ma anche terzo.
Una politica responsabile deve legiferare tenendo a mente tali principi, per restituire più efficienza al sistema tutto e per prevenire eventuali storture e protagonismi della magistratura.
È necessario quindi invertire la tendenza degli ultimi decenni per superare lo “squilibrio patologico” tra magistratura e politica, tra poteri dello Stato e per ripristinare il principio costituzionale di equilibrio tra poteri dello Stato.

SANITA’.Dobbiamo evidenziare una proposta importante centrato su punti chiari e puntuali, quali il rinnovo del contratto dei medici e la riapertura alle assunzioni. Un servizio sanitario nazionale che deve rimanere pubblico e universale.
Indispensabile la revisione del Titolo V per raggiungere veri Livelli di Assistenza Nazionali, non possiamo avere disparità di trattamenti a seconda della regione in cui si è curati.
Valutazioni dei Direttori generali guardando anche il rispetto dei tempi massimi di attesa per le prestazioni sanitarie. Abolizione del super ticket. Dobbiamo guardare ad una assistenza domiciliare efficace e capillare ad esempio infermiere dedicato magari in comunità fra più famiglie.

By