Gli adolescenti protagonisti del contro festival “Altre Visioni” a Coltano

PISA – Dal 6 al 8 settembre, le compagnie Geometria delle Nuvole di Cecina e Teatro19 di Brescia porteranno in scena due gruppi di adolescenti con gli spettacoli Icaro è caduto e Déjà Vu.

L’incontro e lo scambio tra generazioni quest’anno sarà l’elemento caratterizzante delle compagnie ospiti del contro festival nei boschi di Coltano: I gruppi provenienti da diverse città della toscana e d’Italia saranno formati da professionisti e da adolescenti appassionati di teatro.

I 50 ragazzi saranno impegnati durante il giorno in uno stage residenziale condotto da operatori professionisti, seguito da un’agora teorico-pratica in cui potranno elaborare le loro altre visioni di vita artistica. La sera, infine, saranno i protagonisti delle performances che stanno preparando da mesi nelle proprie città.

Tre giorni di formazioni pensata interamente per loro: dallo studio all’esperienza scenica in un contesto ricco di diversità, a contatto con la natura e accompagnati da professionisti del teatro.

GEOMETRIA DELLE NUVOLE
ICARO È CADUTO sabato 7 ore 21,15

Icaro è precipitato. Schiantate a terra le ali continuano a muoversi da qualche parte come la coda mozzata di una lucertola. La speranza di volare si è rattrappita ma l’istinto al volo rimane. La memoria fisica della caduta, l’ebbrezza del vuoto lo spingono sul ciglio di ogni burrone. Icaro è un tentativo. È la ricerca di un equilibrio fragile e instabile di un gruppo di attori adolescenti che sentono il cielo a freddo, che tentano di aggrapparsi con le unghie ai loro sogni per non precipitare di nuovo nel labirinto di partenza.

regiaIlaria Fontanelli
conCecilia Bertini, Lucrezia Benassi, Lorenzo CapitaniDonamon Michel Vanceslas, Sara Macheda, Margherita Nardo, Samuele Passaro, Karamo Toure, Sofia Vanni
progetto a cura di: Ilaria Fontanelli e Giulia Torrini

Nato a gennaio 2018 il Progetto DOGs di geometria delle nuvole si concentra sul potenziale ruolo dell’arte teatrale e degli artisti nei processi di formazione dell’individuo all’interno di una comunità multiculturale. La compagnia è composta da ragazze e ragazzi italiani e migranti ospiti di una comunità di Oxfam Italia per minori stranieri non accompagnati. Dalla pratica teatrale di ricerca e di sperimentazione nascono le tematiche, i testi e le immagini degli spettacoli e delle performance di questo gruppo, che in meno di un anno è entrato nelle scuole medie e superiori di Cecina (LI) fino a coinvolge attivamente oltre 250 studenti sotto il nome DOGschool, progetto sostenuto dalla Regione Toscana contro il disagio scolastico di tipo sociale, comportamentale e economico, per sensibilizzare le nuove generazioni al tema dell’alterità, favorendo relazioni, dialogo interculturale e partecipazione alla vita sociale, per evitare il disimpegno, il risentimento e sentimenti di mancato riconoscimento.

 

TEATRO19/COMPAGNIA DEI RAGAZZI
Déjà Vu – domenica 8 ore 21,15

Drammaturgia: Matilda Salomoni, Lorenzo Salerno, Ilaria Antonino
Regia: Pietro Crovato Giardino, Chiara Bussi, Stefania Musumeci, Lorenzo Seano
Con: Ilaria Antonino, Giulia Bigazzi, Carlotta Borra, Chiara Bussi, Benedetta Casanova, Pietro Crovato Giardino, ArturoDe Toni, Laura Mancini, Stefania Musumeci, Lorenzo Salerno, Matilda Salomoni, Alce Savoldelli, Lorenzo Seano, Martina Zanetti

Tutor drammaturgia: Roberta Moneta
Tutor regia: Francesca Mainetti
Docenti del percorso: Valeria Battanini, Francesca Mainetti, Roberta Moneta

Anno 2807: viene pubblicato l’ultimo romanzo, qualsiasi storia è stata raccontata, ogni ideale messo nero su bianco, le sequenze di note possibili sono terminate, ogni canzone è stata intonata, qualsiasi soggetto dipinto o scolpito, i colori sono stati abbinati in ogni variante, sceneggiature tratte da storie vere ricordano troppo da vicino altre storie già narrate, drammaturgie di fantasia non è più possibile scriverne. Tra ribellioni e indifferenza, paura e indecisione, c’è ancora chi vuole credere che qualcosa di nuovo possa esistere. Alzarsi la mattina e sapere che qualunque cosa io faccia è già stata fatta innumerevoli volte… a cosa serve che la faccia pure io? In un futuro distopico, la Compagnia dei Ragazzi di Teatro19, ha immaginato la fine del mondo come fine dell’arte, i pensieri diversi di ciascuno hanno dato vita a Déjà Vu.

Compagnia dei Ragazzi è un progetto di Teatro19 teso alla formazione teatrale a tutto tondo (regia, drammaturgia, recitazione) di un gruppo di persone fra i 14 e i 20 anni, per la promozione e il sostegno all’autoralità giovanile, con particolare sensibilità al teatro sociale d’arte e di comunità. Testo e regia sono frutto del lavoro autonomo della compagnia, con supervisione e supporto delle professioniste di Teatro19.

 

Biglietto d’ingresso al singolo spettacolo euro 10 euro

Consigliata la prenotazione

 

Per maggiori informazioni e prenotazioni

info@animalicelestiteatrodartecivile.it

Tel. 3386170184

By