Gli studenti della scuola media di Vecchiano ricordano la strage di Capaci

VECCHIANO – Giovedì 23 maggio le scuole medie di Vecchiano hanno celebrato la Giornata della Legalità ricordando la strage di Capaci dove perse la vita Giovanni Falcone

I RAGAZZI DELLE SCUOLE LEOPARDI CANTANO “GUERRIERO” NEL GIORNO DELLA LEGALITÀ. GUARDA IL VIDEO

Erano circa 300 gli studenti della scuola media di Vecchiano che hanno sfilato in corteo per dire “no alla mafia”. I ragazzi e le ragazze sono partiti a piedi dalla scuola media Leopardi fino al Teatro Olimpia di Vecchiano per manifestare la loro sensibilità nei confronti della legalità democratica.

LE PAROLE DEL SINDACO DI VECCHIANO MASSIMILIANO ANGORI

Al Teatro Olimpia è stato proiettato il video “Pisa-Palermo A/R – Diario di un viaggio con Addio Pizzo”, realizzato dagli studenti e frutto del laboratorio scolastico sulla legalità dal titolo #MaiArrendersi che si è concluso con la visita di istruzione degli studenti a Palermo e Corleone dello scorso aprile, accompagnati proprio dalle Associazioni Libera e Addio Pizzo. Dopo la proiezione del video, gli studenti si sono spostato in Piazza Pier Paolo Pasolini dove saranno letti frasi e pensieri sui temi della legalità.

“L’impegno della scuola locale su queste tematiche è una positiva consuetudine per il nostro territorio, una tradizione che costantemente si rinnova in attività sempre più ambiziose con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale”, hanno detto il Sindaco Massimiliano Angori e l’Assessore alle Politiche Scolastiche, Lorenzo Del Zoppo. “In particolare questa iniziativa muove dall’intitolazione del giardino della scuola media a Giuseppe Letizia, avvenuta lo scorso 14 dicembre 2018, quando l’Amministrazione Comunale ha posto una lapide in memoria del piccolo barbaramente ucciso”, spiega l’Assessore Del Zoppo. “La storia semisconosciuta di Giuseppe Letizia, giovanissima vittima di mafia ucciso a Corleone nel 1948, è stata portata alla ribalta proprio dai nostri giovani ragazzi della scuola Media, colpiti da questa tragica vicenda. Il loro lavoro è poi proseguito sui temi della legalità durante questo anno scolastico in corso con un progetto laboratoriale e il viaggio a Palermo e Corleone; il 23 maggio con il corteo avverrà un’altra importante tappa di questo loro intenso lavoro sull’importanza della tutela dei valori democratici, propri delle nostre istituzioni”, conclude l’Assessora alla Legalità Mina Canarini.

By