Grande successo dello “Die di Santo Sisto”

PISA – Con una straordinaria partecipazione di cittadini e numerose autorità civili e militari si è svolta anche quest’anno il 6 Agosto la 63.ma edizione dello “Die di Santo Sisto“ in onore del papa Sisto II e delle molte vittorie conseguite dai pisani in quella data, oltre naturalmente per onorare i caduti pisani di tutte le guerre.

La cerimonia che si è svolta in una Chiesa di San Sisto in Cortevecchia a capienza ridotta per le note disposizioni governative, per cui decine di persone hanno dovuto partecipare dall’esterno, ma con l’intervento in costumi d’epoca di numerosi figuranti storici, dai Cavalieri di Santo Stefano, del gonfalone del Comune di Pisa, dell’ Associazione dei Marinai d’ Italia e di molte altre associazioni culturali e storiche pisane, che hanno fatto da splendita cornice all’evento, impreziosito per l’occasione dall’esibizione del Coro di San Francesco.

Subito dopo la deposizione della corona d’alloro offerta dal Comune di Pisa, davanti alla targa che ricorda i militari pisani caduti, Don Francesco Barsotti ha così officiato una santa Messa a loro perenne ricordo.

Dopo le cerimonie religiose la consueta relazione del presidente degli “Amici di Pisa“, dottor Franco Ferraro, che ha ricordato l’impegno ultradecennale ( dal 1959) e mai interrotto, neppure durante la pandemia dell’ Associazione, per la difesa delle tradizioni storico culturali e lo sviluppo del territorio. Ferraro ha in particolare ha voluto ricordare l’impegno degli “Amici di Pisa“ per la difesa dell’ aeroporto Galilei, la preoccupazione ambientale per il progetto della darsena Europa, rimarcato l’esigenza immediata di un Comune Unico dell’ Area Pisana per unire i pisani e renderli più forti nei tavoli decisionali;  a questo proposito ha fatto appello a tutti i politici pisani eletti nei vari consessi politici locali e nazionali affinchè si impegnino per sviluppare economicamente tutto il territorio della Toscana litoranea nel quale Pisa è indubbiamente centro funzionale di primaria importanza.

Premiati quest’anno quali Soci Onorari del sodalizio due personalità di eccellenza del territorio: il professor Francesco Menichetti, direttore del Dipartimento Malattie Infettive dell’ Azienda Ospedaliero-universitaria pisana e il Dottor Massimo Di Martino, presidente di Abiogen Pharma.

Al termine delle premiazioni la relazione storica seguita con grande interesse e curiosità del professor Fabrizio Franceschini sui rapporti noti e meno noti tra Dante e Pisa.

By