Grande successo per la seconda edizione di FestivalMar

MARINA DI PISA – E’ stata dedicata alla memoria di Lorenzo Ravagni, il giovane diciottenne scomparso tragicamente a ferragosto a seguito di un incidente stradale, l’edizione 2016 di FestivalMar, un originale mix tra Superclassifica Show e Festivalbar dedicato alla musica degli anni Ottanta, organizzato per il secondo anno consecutivo da ConfcommercioPisa.

https://www.facebook.com/pisanews.net/?ref=bookmarks (Guarda la fotogallery di Roberto Cappello sulla nostra pagina Facebook)

Ha espresso parole oltremodo sincere e commosse la presidente di Confcommercio Federica Grassini sul palco di piazza Viviani: “Vorremmo dedicare questo evento che ci riporta indietro con gli anni al giovane Lorenzo tragicamente scomparso” – ha spiegato la numero uno di ConfcommercioPisa – “Non oso immaginare il sentimento dei genitori e noi organizzatori siamo stati combattuti fino all’ultimo se svolgere questa serata e tutte le altre manifestazioni che abbiamo sul litorale. Ci siamo confrontati con la famiglia di Lorenzo e ha espresso il desiderio che tutto continuasse nella normalità nonostante questa tragedia e che Lorenzo fosse ricordato in maniera leggera, giocoso e festosa con noi. Per questo volgiamo dedicare a lui, che magari da lassù ci segue e ci guarda, questa bella serata dedicata agli anni Ottanta”.

Ad aprire la serata Maria Rosa in arte PinkMary, ballerina che con una performance da artist circus, accompagnata dal sottofondo della musica dei mitici “Queen”, ha strappato applausi del numeroso pubblico in platea in una Piazza Viviani che nell’occasione era gremita di gente per assistere a quattro miti dell’epoca: i Righiera, Tracy Spencer, Gazebo e Marco Ferradini. A condurre la serata un trio magico e divertente all’inverosimile, con i mattatori Niki Giustini e Graziano Salvadori accompagnati dalla presenza elegante di Maria Elena Ulivi.

Ha fatto sognare Marco Ferradini con “Teorema”, la conosciutissima canzone dedicata alle donne, un inno d’amore come l’ha definita lo stesso cantante. Disinvolto, coinvolgente con la sua disco music Gazebo, che ha scatenato il pubblico di Marina di Pisa interpretando tre suoi classici anni 80: “Lunatic”, “La Dolce Vita” e la sempre verde “I like Chopin”. Ancora fantastica e davvero intramontabile Tracy Spencer, una presenza scenica eccezionale e musica trascinante in virtù di tre singoli irresistibili come “Run To me”, la sua prima incisione in Italia con la produzione di Massimo Cecchetto, “Love is like a game” del 1986 e “I feel for you” del 1988.

Gran finale con Stefano “Johnson” dei Righeira, istrionico e irrefrenabile sul palco di piazza Viviani come non mai, accompagnato dalle bellissime Emy e Sofia nell’interpretare successi strepitosi da “No tengo dinero” (1983), “Innamoratissimo” (1988), “L’estate sta finendo” (1985) e “Vamos a la playa” (1983). Alla console il Dj della nazionale cantanti Luca Carrara, intermezzi comici a cura di Matteo Cesca, comico della trasmissione di Colorado Cafè e un momento spettacolare a cura di Melania.

Nella foto sopra di Roberto Cappello Tracy Spencer e Niki Giustini

By