Grande successo per il Premio Letterario Pisa 2012

PISA – Si è tenuta presso la Sala Titta Ruffo del Teatro Verdi di Pisa la cinquantaseiesima edizione del Premio Nazionale Letterario Pisa 2012, che ha visto insignire con il “Galeone d’Oro 2012” l’attore Stefano Accorsi, che dopo Leo Gullotta e Pupi Avati ha ritirato il prestigioso premio.

Antipasto musicale. La serata si è aperta con una novità rispetto alle scorse edizioni con  un introduzione lirica del Gruppo Artistico La Soffitta, fortemente voluta dal patron Giancarlo Ceccarini. A presentare l’incontro musicale l’attrice Simona Esposito. Si sono alternati il mezzosoprano Valeria Filippi che ha deliziato la platea con la “Serenata di Schubert”, il soprano Giada Chiung che si è esibita con il tenore Tiziano Barontini. Al baritono Diego Fiorini, al basso Alessandro Ceccarini. Chiara Mariani ha musicato il tutto al pianoforte.

Il saluto delle autorità al Premio. Prima del via al Premio Pisa 2012 c’è stato il saluto del primo cittadino Marco Filippeschi: “Un ringraziamento va all’organizzazione  nella persona di Giancarlo Ceccarini che anche quest’anno hanno fatto si che questo prestigioso premio si svolgesse. In momenti di crisi come quello attuale non è facile organizzare una cerimonia de genere”. Poi Filippeschi fa il punto sulla cultura nella nostra città sempre in ascesa: “Pisa conferma di essere una città culturale. Stiamo cercando di creare altri spazi dove i nostri (tanti) concittadini pisani creativi possano ritrovarsi”. Da Marco Filippeschi ad Andrea Pieroni, presidente della Provincia: “Pisa è sinonimo di cultura e questo mi sembra chiaro. In Provincia ci sono molti dei nostri concittadini che si sono impegnati per fare cultura. Questo premio è la testimonianza di come Pisa sia attaccata alla cultura. Chi lo ha organizzato ha fatto una grande cosa, in un momento davvero non bello per la nostra economia”.

La parola a patron Ceccarini. Giancarlo Ceccarini è colui che ha organizzato ormai da mol,ti anni il Premio Pisa 2012. “Voglio ringraziare tutti gli sponsor che ci hanno permesso anche quest’anno di organizzare questa manifestazione così importante”. In primis Ceccarini ha ringraziato Massimo Rota uno dei principali partner della Rota Costruzioni da molti anni al fianco del Premio Pisa ed ha auspicato di poter continuare anche nei prossimi anni il Premio Pisa, diventato ormai storia di oltre mezzo secolo.

Cerimonia Premiazione. A condurre la cerimonia di premiazione della “56esima edizione del premio nazionale letterario Pisa il giornalista de “Il Tirreno” Marco Barabotti insieme alla madrina della serata, l’attrice Martina Benedetti.

Premiato Stefano Accorsi. Il momento clou della serata è stato sicuramente il Premio Pisa 2012 all’attore Stefano Accorsi con il “Galeone d’Oro 2012” (pregevole opera orafa dell’artigiano Cifarelli ddi Pisa),  proprio in questi giorni è protagonista al Teatro Verdi con lo spettacolo teatrale “Furioso Orlando” che altro non è che una rivisitazione particolare dell’Orlando Furioso, sotto l’attenta regia di Marco Baliani. “Che bello ricevere così tanti premi in questa due giorni di lavoro a Pisa”. E proprio il titolo del suo spettacolo è occasione di una battuta subito dopo la premiazione. Infatti il primogenito di Stefano Acccorsi e Letitia Casta si chiama Orlando e l’attore bolognese racconta un aneddoto: “Portai mio figlio allo spettacolo a teatro e quando il sipario si chiuse iniziò a piangere. Mi disse: “Papà, mi chiami e poi cala il sipario?”. Poi l’attore bolognese ha un pensiero anche per la secondogenita Athena: “Dovrò pensare ad uno spettacolo con il suo nome”. Un siparietto divertente chiusosi con un lungo applauso.

Testi vincitori del Premio 2012. A primeggiare nelle tre sezioni del Premio Pisa 2012 sono stati per la Poesia lo scrittore trevigiano Luciano Cecchinel con “Sanjut de stran” Edizioni Marsilio. Per la Narrativa ha prevalso l'”Incanto” di Pietro Grossi, Edizioni Mondadori, mentre per la saggistica è stato scelto “Elogio della radicalità” di Piero Bevilacqua, Edizioni Laterza.

Premi Speciali. E’ stato consegnato anche il Premio Speciale “Renato Buoncristiani” all’amministratore delegato di Sat Gina Giani che ha parlato della situazione dell’Aeroporto G. Galilei, una delle principali risorse della nostra città: “Per poter ancora migliorare e ampliare l’aeroporto serve che la città sia vicina a questa risorsa e non contro. Solo così l’Aeroporto di Pisa potrà avere un ulteriore svuluppo”. L’ad Giani ricorda anche il suo impegno per gli abitanti di Via Cairola: “Troveremo per loro una soluzione adeguata”. Inoltre c’è stata la consegna del Prefetto di Pisa Francesco Tagliente della Medaglia donata dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al Prof. Franco Mosca

Opere fuori concorso. Premiate come opere fuori concorso su segnalazione del Comitato Promotore “Il Trammino. Passato, presente e futuro della ferrovia del litorale pisano“, Edizioni ETS  di Fabio Vasarelli e “L’Ospizio Marino di Boccadarno nella storia di Marina di Pisa“, Edizioni Phasar di Maurizio Vaglini. Due volumi interessanti in occasioni del 140° anniversario della fondazione di Marina di Pisa. Oltre ai due volumi sopracitati ha rcevuto il suo riconoscimento anche “Una sera al Verdi. Il Teatro di Casciana ed altre storie” Edizioni Tagete di L. Martini e A. Lanini.

You may also like

By