Grande successo per la Coppa del Mondo di scherma paralimpica a Pisa

Si è conclusa da pochi giorni la tappa pisana della Coppa del Mondo di scherma paralimpica, organizzata dall’U.S. Pisascherma e dal CUS Pisa all’interno degli impianti di Via Chiarugi. Grande la soddisfazione per i colori italiani, con le medaglie d’oro di Alessio Sarri e Beatrice Vio nel fioretto maschile e femminile, categoria B. Il successo di questo evento è confermato dai numerosi complimenti che in questi giorni arrivano da parte di molte delegazioni internazionali, nonché dalle stesse federazioni schermistiche nazionali e internazionali.

VOLONTARI – Il Comitato Organizzatore si definisce estremamente soddisfatto per la riuscita della manifestazione, riconoscendo che ciò non sarebbe stato possibile senza il lavoro infaticabile dei volontari delle numerose associazioni pisane e non, sia sul campo gara, sia nella gestione dei trasporti accessibili. A tutti i volontari va dunque il più grande ringraziamento e la riconoscenza degli organizzatori.

MEDIA – Notevole anche l’attenzione dei media, soprattutto per la presenza di Tv come Sky, la Rai con le dirette dal programma Quelli che il Calcio, che hanno seguito l’evento. Un grande contributo è giunto anche dalle testate nazionali come la Gazzetta dello Sport e dai media locali, sia per quanto riguarda le televisioni e la stampa, come Canale 50, Granducato TV, Il Tirreno e La Nazione, sia per quanto riguarda le numerose realtà online dell’informazione pisana, sempre attente e sensibili a queste tematiche.

AUTORITA’ – Le società U.S. Pisascherma e CUS Pisa desiderano inoltre ringraziare la disponibilità e l’efficienza di chi, anche dal punto di vista professionale, si è prodigato per collaborare alla buona riuscita dell’evento, di tutte le autorità intervenute e tutti i componenti del comitato d’onore e del comitato organizzatore, in particolar modo il presidente Sandra Capuzzi per l’attenzione dedicata a questa iniziativa ed il costante supporto. Un ringraziamento particolare infine per l’Università di Pisa per il suo coinvolgimento diretto e l’aiuto fattivo per il buono svolgimento della Coppa del Mondo.

By