I grandi ex. Ferrigno, De Simone e Braiati: “Forza Pisa, ce la puoi fare!”

PISA – Altri interventi importanti a “Il Nerazzurro” su GTV sono stati quelli di tre ex giocatori che conquistarono la B con il Pisa guidato da Braglia, nella sfida playoff contro il Monza nel lontano 2006. Stiamo parlando di Fabrizio Ferrigno, Mimmo De Simone e Edoardo “Ciccio” Braiati che hanno espresso i loro pareri su questa gara playoff dei nerazzurri.

di Maurizio Ficeli

LE PAROLE DI FERRIGNO. “I playoff sono un mini torneo – afferma Ferrigno – anche se mi sarei aspettato qualcosa di più dal Pisa nel corso del campionato, visto i giocatori di valore che possiede la squadra nerazzurra. Sicuramente con la Viterbese non sarà una gara semplice anche perché chi gioca contro il Pisa da sempre mille volte di più”. Ferrigno da la sua ricetta su come si vincono i playoff: “Parlando poco e concentrandosi al massimo. Non sempre vince la squadra più forte ma quella che ha più fame e voglia di vincere. Certo i valori tecnici sono importanti, ad esempio, Negro che ti risolve la gara con una giocata, poi ho fiducia in Petrone, allenatore esperto, perchè è una gara che il Pisa dovrà giocare con il “peperoncino nel sedere”.

PARLA DE SIMONE. L’altro ex Mimmo De Simone, reduce da una recente esperienza alla Sambenedettese in lotta per i play off, fa la sua diagnosi: “Ai nostri tempi la formula dei playoff era diversa da ora e forse siamo anche stati avvantaggiati rispetto alla trafila che c’è adesso, ricordo che con il Monza giocai centrale per necessità tattica e riuscimmo a ribaltare il risultato sfavorevole dell’andata, conquistando la serie B. Auguro al Pisa di farcela”.

EDO BRAIATI. A chiudere il cerchio l’intervento di Edoardo “Ciccio” Braiati: “Noi eravamo una squadra caratteriale ed esperta, perdemmo a Monza all’andata, ma malgrado ciò io ed i miei compagni eravamo convinti di farcela nella gara di ritorno e così fu, anzi quell’anno, nei playoff giocammo meglio che in campionato. Sul Pisa di ora, dalle informazioni che ho, penso che sia una squadra più tecnica che se trova la giornata giusta fa buone cose, mentre noi eravamo magari meno belli. Auguro ai nerazzurri di riuscire nell’impresa”.

By